BUONISSIMO
Seguici

Come si conserva il vino aperto?

Il vino, rosso o bianco, una volta aperto deve essere consumato velocemente: scopri come conservarlo nel modo corretto dopo l'apertura.

Come si conserva il vino aperto?

Non sempre, dopo aver aperto una bottiglia di vino, la si consuma tutta nell’immediato. Ma il vino aperto, quanto dura? Non esiste una risposta univoca: dipende infatti dal modo in cui viene conservato. Occorre quindi sapere come conservare il vino aperto nel modo migliore, ossia preservando le sue proprietà e le caratteristiche organolettiche. A questo proposito vi sono una serie di accorgimenti, che consentono al vino di durare più a lungo.

Come conservare il vino con il giusto tappo

Dunque, come conservare il vino? Il primo sistema per evitare il contatto del vino con l’aria è ritappare la bottiglia. Se non è possibile, come con i tappi di sughero, utilizzare lo stesso tappo senza modifiche, si può optare per una soluzione fai da te, ritagliando il tappo in modo che entri nella bottiglia e avvolgendolo con della carta da forno per rafforzarne la tenuta ed evitare che pezzi di sughero cadano nel vino. Ci sono però soluzioni più efficaci, che consistono nel comprare i tappi universali, che possono essere in plastica o in metallo, e che preservano il liquido, prolungandone la durata per alcuni giorni. Oppure si possono utilizzare i "tappi a pompa", che sono dotati di una sorta di pompetta in grado di aspirare l’aria e creare il vuoto nella bottiglia. Un’alternativa è travasare il vino in una bottiglia più piccola, in plastica, già dotata di tappo.

In che luogo conservare le bottiglie di vino

A questo punto, come conservare le bottiglie di vino, una volta aperte? Anche la posizione è importante. Normalmente quella ideale sarebbe orizzontale, in quanto il liquido bagna il sughero facendolo aderire bene alle pareti, ma le cose cambiano quando la bottiglia è già aperta.

Laddove la quantità residua è esigua, la posizione ideale è quella verticale, per evitare un’ossidazione eccessiva. Dunque, nella scelta della posizione si dovrà calcolare quanto liquido rimane a contatto con l’aria e scegliere in base a quello la posizione in cui mettere la bottiglia.

La temperatura giusta per conservare il vino

Dopo aver capito come conservare il vino dal punto di vista della posizione e del tappo, bisogna fare un cenno alla temperatura e alla location. Innanzitutto, la bottiglia dovrà essere lontana da fonti luminose o di calore, che accelerano il deterioramento. Meglio quindi riporla in un luogo fresco e buio. Se si ha una cantina, o una cantinetta refrigerata, ancora meglio, in quanto le temperature basse rallentano il deterioramento.

Accessori per la conservazione del vino

La conservazione ottimale del vino aperto passa soprattutto dai giusti accessori. Ecco alcuni esempi

Klarstein Shiraz Cantinetta Vino

Klarstein Shiraz Cantinetta Vino

Klarstein Shiraz Cantinetta Vino

Come conservare le bottiglie di vino in modo ottimale se non con la cantinetta Klarstein Shiraz, refrigerata, a zona singola, ideale per contenere bottiglie di vino e di birra. È dotata di un pannello touch, per gestire le temperature, che possono andare da 5 a 18 gradi. Si tratta di una soluzione di grande eleganza, dotata di una porta in vetro che rende visibile la collezione di bottiglie, e di un telaio in acciaio inox. L’elettrodomestico è internamente illuminato, in modo da valorizzare le bottiglie, soprattutto se di pregio. La cantinetta, con capacità di 63 l, può contenere fino a 24 bottiglie, da suddividere in 5 scomparti in metallo. I vini al suo interno possono essere conservati a differenti temperature in base all’esigenza.

Candy DiVino

Candy DiVino

Candy DiVino

Questa cantina a marchio Candy, che risponde alla domanda: "come conservare il vino in bottiglia", è la scelta ideale per riporre i propri vini preferiti, proteggendoli dai raggi uv, grazie al doppio vetro. È possibile selezionare il livello di temperatura più adeguato, da 1 (bassa potenza) a 6 (massima potenza), in modo da conservare le bottiglie in modo corretto, che siano champagne o pregiati vini rossi. È dotata di un compressore di alta qualità, che minimizza le vibrazioni, migliorando le condizioni di conservazione. L’apparecchio è personalizzabile: si può infatti invertire il lato di apertura della porta, grazie a delle cerniere reversibili, ma anche regolare l’altezza.

Hisense RW30D4AJ0 – Cantina Vino 32 Bottiglie

Hisense RW30D4AJ0 – Cantina Vino 32 Bottiglie

Hisense RW30D4AJ0 – Cantina Vino 32 Bottiglie

Come conservare le bottiglie di vino in gran numero, se non con questa super tecnologica cantinetta, in grado di contenere ben 32 bottiglie? È realizzata in legno, e consente di mantenere le bottiglie nella posizione giusta, ossia orientate orizzontalmente. Questo fa sì che il tappo rimanga a contatto con il vino, mantenendosi così sempre umido e adeso al collo della bottiglia. Ha un vetro doppio strato, temperato e isolante, che preserva il vino dall’umidità esterna.

Amazon Basics – Portabottiglie impilabile da tavolo

Amazon Basics – Portabottiglie impilabile da tavolo

Amazon Basics – Portabottiglie impilabile da tavolo

Un portabottiglie in metallo che consente di riordinare le bottiglie aperte sul tavolo e risparmiare spazio. Ha un design a curve, con apposite rientranze che trattengono le bottiglie prevenendone rotolamento, ribaltamento o lo scivolamento. È possibile impilare fino a 3 ripiani. La struttura è in acciaio, con finiture lisce.

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963