BUONISSIMO
Seguici

Lattuga, proprietà e ricette

La lattuga è tra gli ingredienti più utilizzati nella preparazione di insalate ma anche come guarnizione di altre ricette più sostanziose. Scopriamo di più sulla lattuga. Lattuga, proprietà e ricette

La lattuga è una pianta erbacea molto comune appartenente alla famiglia delle Asteraceae, coltivata soprattutto per il consumo fresco in insalata.

Il nome è dovuto al liquido lattiginoso e lievemente amarognolo che, una volta recisa, fuoriesce dalla base del cespo.
La lattuga è coltivata tutto l’anno, ma nei periodi non naturali per la sua crescita viene coltivata nelle serre per cui i prodotti migliori sono reperibili sui banchi del mercato in primavera e in estate.

Alla lattuga appartengono differenti tipologie di piante, alquanto differenti per apparenza e gusto: tra queste possiamo ricordare la varietà “cappuccio o incappucciata“, la più diffusa, che presenta cespi di forma rotondeggiante, con foglie grandi e carnose che tendono a formare una specie di di cappuccio; abbiamo poi la grassa socca, simile alla cappuccio ma di dimensioni assai più ridotte con un sapore morbido e zuccherino.

Altre varietà, con gusti che variano dallo zuccherino all’amarognolo sono la iceberg o brasiliana, apprezzata per la sua croccantezza, la rossa di Trento, La battavia, dalle foglie grandi e di colore verde o rosso brillante, cosa che la rende tra le insalate più usate come guarnizione di contorni e antipasti.

In cucina, come abbiamo detto in precedenza, la lattuga riveste molti ruoli, da ripieno per gustose acciughe, a contorno per altrettanto saporite insalate, da accompagnamento per piatti a base di carne a “frizzanti” insalatine ottime per una serata particolare in due.

La lattuga ha qualità curative contro:
Nervosismo, ha proprietà sedative e rinfrescanti e calma gli stati d’ansia, ottima anche contro la tosse, va evitato invece il consumo in caso di gastroenterocolite, colite e diarrea.

Lattuga: proprietà nutrizionali
Assai povera di calorie, solo 19 per 100 grammi, la lattuga è ricca di sali minerali e vitamine; le foglie più scure sono le più ricche di acido folico, vitamina B9, carotenoidi e ferro.

Svolge un’azione lassativa e ha proprietà lievemente analgesiche, ipnotiche e sedative dovute al lattucario, un succo lattiginoso amaro presente nelle lattughe selvatiche e, in minima quantità, nelle varietà coltivate.

Essendo costituita per il 95% è d’acqua, la lattuga è molto rinfrescante, e le sue insolite proprietà sedative la ne rendono il consumo ideale per chi è nervoso, instabile, iracondo, iperattivo e ansioso.

Questo ortaggio è un ottimo rimineralizzante, visto il suo contenuto di fosforo, calcio, potassio, rame, sodio e ferro, in più contiene buone quantità di vitamina B, C, acido folico (vitamina B9) e betacarotene, precursore della vitamina A. Un’altro uso che se ne può fare è contro la tosse per i suoi effetti carminativi.

Come sceglierla
Al mercato controllate che la lattuga si presenti con foglie fresche, gonfie di lattice e croccanti.
Il cespo deve essere bianco nel punto dove è stato reciso.
In generale, l’insalata deve essere pulita, con le foglie più esterne non sporche di terra.

Come conservarla
Coperta con un panno, dopo averla lavata e asciugata, la lattuga si conserva in frigorifero nello scomparto delle verdure per 3-4 giorni. Le varietà iceberg e romana durano quasi il doppio.

LEGGI TUTTO
  1. Giardiniera alla piemontese
  2. Tortillas di pollo
  3. Insalata latina
  4. Insalata mista vegana
  5. Lattughe farcite in umido
  6. Pesce San Pietro al pesto di lattuga
  7. Piselli alla giudia
  8. Bresaola Rosa alla stracciatella
  9. Sformato freddo di aragosta
  10. Insalata di frutti di mare

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963