BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Fegato di maiale

Il fegato di maiale si può definire con il termine “frattaglie” ed è uno dei tagli più consumati e graditi in assoluto. Le sue proprietà sono innumerevoli e il gusto deciso è per veri intenditori. I dettagli Fegato di maiale

Il fegato di maiale è una fonte primaria di proteine ad alto valore biologico, inoltre contiene vitamine e sali minerali determinanti. Spesso viene inserito in alcune diete in cui è importante assumere un apporto nutritivo elevato. È consigliato alle donne in gravidanza e a chi ha disturbi del metabolismo.

Fegato di maiale, le caratteristiche

Il fegato di maiale è importante che abbia un elevato controllo igienico. Questa tipologia non è la più diffusa sul piano alimentare, è superata dai fegatini di gallina e dal fegato di bovino. A prescindere dall’animale, è molto gradito in tutta Italia, al sud specialmente.

Fegato di maiale, i valori nutrizionali

Il fegato di maiale, ogni 100 grammi di prodotto, contiene 140 kcal (586 kJ). Di queste il 4% è composto da carboidrati; il 30,86% da grassi e il 65,14% da proteine. Inoltre presenta 70 g di acqua; 1,50 g di zuccheri solubili; 260 mg di colesterolo e una discreta quantità di sali minerali così suddivisi: 108 mg di sodio; 356 mg di potassio;18 mg di ferro; 10 mg di calcio; 362 mg di fosforo; 21 mg di magnesio; 6,30 mg di zinco; 2,60 mg di rame e 42 mcg di selenio. Le vitamine sono A (16500 mcg), C (23 mg) e quelle del gruppo B: 0,40 mg di B1; 2,98 mg di B2 e 14,50 mg di B3.

Fegato di maiale, i benefici e le controindicazioni

Il fegato di maiale ha un apporto energetico medio e contiene degli aminoacidi essenziali molto preziosi. Non contiene fibre, lattosio, glutine (ideale per celiaci) ed è ricco di colesterolo (non va bene per chi ha i livelli alti). È ideale per la dieta di tutti i soggetti che non presentano patologie e se si segue un’alimentazione ipocalorica è bene ridurre l’eventuale grasso in fase di cottura (niente olio e burro, sostanzialmente). Ideale in gravidanza, durante l’allattamento e la crescita; se si pratica sport in maniera intensa; in casi di malassorbimento e malnutrizione. È fondamentale per rinforzare il sistema immunitario.

Contenendo la fenilalanina, non va bene se si soffre di fenilchetonuria. È invece una perfetta risorsa se si deve integrare il ferro. Fa bene alle ossa perché è ricco di fosforo, è un potente antiossidante, fa bene alla tiroide e a prevenire l’ipertensione arteriosa. È un supporto per i tessuti e per la vista. Visti i livelli significativi di purine, il fegato di maiale non è indicato per chi soffre di iperuricemia e gotta, per chi ha problemi ai reni. Non è permesso mangiarlo se si è musulmani, ebrei, induisti e buddisti.

 

 

 

LEGGI TUTTO
  1. Tochitura simpla
  2. Zuppa piccante del Sichuan
  3. Fegato di maiale nella rete (Ficatu Frittu)
  4. Paté di fegato di maiale
  5. Fritto misto di carne
  6. Oca ripiena
  7. Toc de purcit
  8. Anatra ripiena
  9. Polpette di fegato

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963