BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Stinco di maiale

Lo stinco di maiale è un secondo piatto delizioso che può essere arricchito da tantissimi ingredienti Stinco di maiale

Lo stinco di maiale è un piatto costituito dal garretto del maiale: pur non essendo un pezzo molto carnoso, è la base ideale per arrosti particolari. Lo stinco si ricava dalle estremità degli arti anteriori e posteriori del maiale appunto: è un piatto che va cotto a bassa temperatura e per lungo tempo per ottenere una carne morbida e succulenta.

Stinco di maiale, caratteristiche principali

Lo stinco di maiale viene di solito cucinato al forno, alla griglia o bollito: è un secondo piatto delizioso che richiede una cottura piuttosto lunga. Sebbene questo taglio di carne venga considerato meno nobile, con gli ingredienti giusti può diventare un piatto ricco e saporito. È molto popolare nelle cucine di diversi paesi, in particolare in quella tedesca, ma oggi è diffuso anche in Italia, perché può essere cucinato in diversi modi e può essere abbinato a molti ingredienti. Oltre la classica cottura arrosto, può essere insaporito con una preparazione alla birra o accompagnato da patate o verdure. La sua presentazione in tavola è sempre molto scenografica: per questo si impone anche sulle tavole delle feste e regala secondi piatti che vi garantiranno un grande successo.

Stinco di maiale, valori nutrizionali

Le calorie dello stinco di maiale si aggirano sulle 220 per la parte più grassa, per etto di carne cotta (circa. 150 cal per etto di carne cruda e 180 cal per la parte più magra (130 calorie se si pesa la carne cruda). Ovviamente il suo apporto energetico può variare a seconda della sua preparazione, della cottura e dei contorni a cui si accompagna.

Stinco di maiale, benefici e controindicazioni

La carne di maiale se consumata senza eccessi e in base al taglio scelto, può apportare diversi vantaggi al nostro organismo: è ricca di collagene, proteina utilissima per contrastare l’invecchiamento, vitamine e sali minerali (nello specifico ferro, rame, zinco e selenio) e proteine. Ricordate però che la carne suina può essere molto grassa e ricca di colesterolo: il suo consumo dovrebbe essere limitato in chi soffre di ipertensione e ipercolesterolemia.

Domande frequenti

Cosa abbinare con lo stinco di maiale?

Lo stinco di maiale si abbina bene alle patate, che siano cotte al forno, bollite o purè, e alle verdure crude e cotte. Per quanto riguarda i vini di accompagnamento, dato che si tratta di un piatto ricco e dal sapore intenso, consigliamo di optare per vini rossi corposi come il Chianti, il Barbera oppure il Nero D'Avola.

  1. Stinco di maiale arrosto
  2. Stinco di maiale alla verza
  3. Kapusniak
  4. Stinco al forno con patate
  5. Stinco ubriaco
  6. Stinco di suino alla birra
  7. Stinco di maiale con brovada

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963