BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Gnocchetti di patate

Gli gnocchetti di patate, ingrediente tipico della cucina italiana, si distinguono per versatilità e bontà: ecco le loro peculiarità e come usarli in cucina Gnocchetti di patate

Piccoli, tondi e gustosi, gli gnocchetti di patate sono un ingrediente tanto povero quanto nutriente. Ideali tanto per piatti semplicissimi quanto per ricette elaborate, questi gnocchetti sono un vero e proprio must della cucina italiana.

Gnocchetti di patate, proprietà principali

Gli gnocchetti di patate sono la versione ridotta degli gnocchi e con questi ultimi condividono la storia. Essendo, infatti, differenti solo per misura, hanno subito la stessa evoluzione: sono nati, in sostanza, poco dopo l’arrivo delle patate in Italia.

La loro creazione fu ispirata da una ricetta rinascimentale dei cuochi lombardi, che durante i banchetti servivano enormi quantità di zanzarelli, gnocchi di pane di diverse dimensioni che tra gli ingredienti prevedevano anche latte e mandorle tritate.

La rielaborazione con le patate fu opera della sapienza campana e, più precisamente, sorrentina. I cuochi di sorrento, oltre a realizzare gli gnocchetti iniziarono a condirli con pomodori, mozzarella e foglie di basilico.

Grazie alla realizzazione semplice, alla cottura veloce e alle tante possibilità di personalizzazione (l’impasto può essere facilmente arricchito con erbe, spezie, ortaggi e formaggi) gli gnocchi e gli gnocchetti si sono diffusi in tutta Italia. In alcune regioni sono diventati dei veri e propri piatti tipici.

Gnocchetti di patate, valori nutrizionali

Gli gnocchetti di patate sono un ingrediente nutriente, che fornisce un moderato apporto calorico: si parla di circa 113 calorie per 100 grammi. Prevalentemente, sono costituiti da carboidrati (26 grammi) e proteine (13 grammi), ma contano anche su una piccola quantità di fibre (3 grammi) e grassi (2,5 grammi). Contengono anche ferro, selenio, iodio e tracce di vitamina C.

Gnocchetti di patate, benefici e controindicazioni

Gli gnocchetti di patate traggono i loro benefici dalle patate. Hanno, dunque, blande proprietà antiossidanti e sono in grado di stimolare l’attività intestinale. Tuttavia, a differenza della pasta secca gli gnocchetti di patate non assorbono molta acqua in cottura, cosa che fa sì che occorrano porzioni più nutrite rispetto al primo tipo di pasta. Ciò potrebbe essere, a lungo andare, un problema nei regimi ipocalorici o per chi soffre di sovrappeso. Hanno inoltre un indice glicemico elevato, pertanto sono sconsigliati in caso di diabete.

LEGGI TUTTO
  1. Gnocchetti al salmone fresco
  2. Gnocchetti con rucola e speck
  3. Gnocchetti pesto e mozzarella
  4. Gnocchetti al gorgonzola

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963