BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Fiori eduli

Con tantissime proprietà nutritive e in grado di aggiungere sapore a ogni piatto, i fiori eduli sono dei fiori commestibili ottimi come ingredienti in molte ricette Fiori eduli

I fiori eduli sono fiori commestibili che possono essere utilizzati per scopi alimentari come sostituto degli ortaggi oppure come condimento di pietanze. Tipici della gastronomia dell’Asia e del Medio Oriente, oltre a contribuire ad aromatizzare i piatti, vengono utilizzati come ingrediente per insalate, bevande e tisane. Sono utilizzati anche per guarnire creme, conserve di frutta, aceto e piatti marinati. Questi ingredienti venivano impiegati in cucina fin dall’antichità: i Cinesi li usano nella loro dieta tradizionale, ci sono testimonianze del loro impiego in epoca romana fino al periodo Vittoriano, dove andava di moda utilizzare le rose in moltissime pietanze.

Fiori eduli, proprietà principali

Sono tantissimi i fiori commestibili, alcuni dei più noti sono l’achillea e l’aglio selvatico, il basilico, la calendula (utilizzata anche per creme), la camomilla (le cui proprietà calmanti e rilassanti sono note), il crisantemo e il dente di leone. Come non segnalare poi la rucola (da gustare in insalata), la salvia (un eccellente aromatizzante), il sambuco e la senape, il tiglio e l’erba cipollina. Non dobbiamo dimenticare il fiordaliso, il garofano, il gelsomino ed il geranio, il girasole e la lavanda (commestibile e utilizzata soprattutto nella cosmesi), la magnolia, la malva e curiosamente la margherita. E per concludere la menta (impiegata come calmante e come aromatizzante), il mirto, il nasturzio, il papavero e la passiflora, la primula, la robinia, la rosa, il rosmarino ed infine il tulipano.

Fiori eduli, valori nutrizionali

Ottimi per creare piatti profumati e gustosi, i fiori eduli o commestibili aggiungono colore e aroma alle pietanze. La calendula dona un po’ di aspro, i fiori della rucola riservano un sapore pepato. Non solo: i fiori riescono anche a fornire un considerevole valore nutrizionale ai nostri piatti. Ne è un esempio il dente di leone i cui fiori contengono grandi quantità di antiossidanti e polifenoli utili per sintomi antinfiammatori.

Fiori eduli, benefici e controindicazioni

Nuova frontiera del food&healty, il consumo di fiori eduli è un modo di alimentarsi in maniera salutare con un’attenzione al gusto. Con più di 50 specie differenti di fiori eduli l’importante è non abusarne anche se, pur non sapendolo, già consumiamo tutti i giorni fiori commestibili come, per esempio, la senape, l’erba cipollina, i carciofi, la menta e i fiori di zucca. Senza voler analizzare la composizione di ciascun fiore commestibile, si può comunque affermare che tutti hanno un buon potere antiossidante (i cosiddetti flavonoidi e carotenoidi che ne conferiscono il colore), pochissimi grassi e molte sostanze nutritive come minerali, proteine, vitamine A e C.

LEGGI TUTTO
  1. Cupcakes all'Italiana con Fiori e Frutta
  2. Insalata di mare con verdure in doppia cottura
  3. Il pollo che non c'è
  4. Insalata primaverile

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963