BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Fagioli cannellini

I fagioli cannellini sono dei legumi che possono essere preparati in tanti modi. Versatili e nutrienti, contengono una quantità considerevole di proteine vegetali importanti per chi segue una dieta vegetariana o vegana. I dettagli Fagioli cannellini

I fagioli cannellini sono caratterizzati da una tipica forma allungata, poco ricurva e di dimensioni ridotte. Il loro colore è uniforme: molto chiaro, motivo per cui si chiamano anche fagioli bianchi, ma non proprio di questo colore. Sono più di un marrone molto tenue e lisci. Tutti i dettagli.

Fagioli cannellini, le caratteristiche

I fagioli cannellini fanno parte della famiglia dei Phaseolus vulgaris. Con i fagioli bianchi di Spagna e alcune tipologie di soia hanno in comune il colore chiaro. Si tratta di semi amidacei con una forte componente di carboidrati complessi, vitamine, minerali e fibre. Vengono usati soprattutto in Toscana e al Centro Italia. Possono essere freschi o congelati, secchi o lessati e in barattolo. Da quelli secchi è possibile ricavare la farina di fagioli bianchi.

Fagioli cannellini, i valori nutrizionali

I fagioli cannellini, ogni 100 grammi di prodotto, contengono 280 kcal. Di queste, 76,7 g sono composti da acqua; 6 g sono proteine; 12,5 sono carboidrati; 11,1 g di amido; 0,3 g di zuccheri solubili; 4,8 g di fibre. Inoltre hanno 2 mg di sodio e la stessa quantità di ferro; 431 mg di potassio; 39 mg di calcio; 78 mg di fosforo; piccole quantità di zinco e rame.

Fagioli cannellini, i benefici e gli effetti collaterali

I fagioli cannellini non hanno glutine e sono perfetti per i celiaci; non hanno lattosio e istamina. Tuttavia le loro proteine possono provocare delle allergie specifiche. Se non si sono mai provati prima, è consigliabile consumarne una piccolissima quantità per monitorare eventuali reazioni sospette. Sono indicati per chi ha problemi di sovrappeso e di gestione del metabolismo in generale. Il basso contenuto glicemico li rende perfetti per le diete ipocaloriche e per le persone affette da diabete, iperglicemia e con il livello di trigliceridi alto. Il fatto che contengano lecitine, fitosteroli, altri polifenoli e fibre riduce l’assorbimento di acidi grassi e colesterolo.

Di contro, è bene non inserirli nella propria alimentazione se si soffre di patologie a carico dei reni, in caso di malassorbimento di diarrea. Infine, non sono commestibili crudi.

LEGGI TUTTO
  1. Minestra di verdure con pane
  2. Insalata abruzzese
  3. Fagioli alla pignata
  4. Moscardini in umido con fagioli
  5. Insalata di farro e tonno
  6. Zuppa di fagioli freschi
  7. Patate e cannellini
  8. Stufato vegano invernale
  9. Pilaki di Fagioli Bianchi
  10. Fagioli al forno alla fiorentina

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963