BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Birra bionda

La birra bionda non è solo una bevanda gradevole da sorseggiare: grazie alle sue caratteristiche e alle sue proprietà, infatti, è anche una valida alleata in cucina Birra bionda

La birra bionda è una bevanda alcolica largamente diffusa in tutto il mondo. Prende il nome dal suo caratteristico colore, che può variare tra il giallo pallido, l’arancione chiaro e l’oro intenso. Generalmente facile da bere per via della scarsa dominanza di malto o luppolo, ha un sapore arrotondato e liscio che le permette di diventare un ottimo ingrediente per una buona quantità di piatti, in particolare per quelli che vedono protagonista lo stinco di maiale.

Birra bionda, caratteristiche principali

La birra bionda non è una sola. Sul mercato la si può trovare in molte varietà che differiscono tra loro per Paese di produzione, grado di fermentazione, livello di tostatura del malto e uso di lieviti e aromi in fase di produzione. Preso atto di ciò, si può comunque dire che la birra bionda tende sempre a essere più fresca e meno strutturata rispetto alla birra scura e che, generalmente, la sua gradazione alcolica si attesta tra il 3,8 e il 7%.

Peculiare è la sua carbonatazione, ovvero la quantità di anidride carbonica che viene aggiunta in fase di sviluppo: occorre che sia sempre medio alta, per far sì che il livello di frizzantezza sia elevato e per permettere la formazione di una schiuma robusta e duratura, seppur non invasiva.

Caratteristica essenziale della birra bionda è anche l’aroma, che non deve mai essere persistente. Lo stesso vale per il sapore che deve dissiparsi velocemente sul palato senza lasciare tracce di amarezza e che può essere, al massimo, supportato da una leggera dolcezza e da sentori di frutta, di fiori e, in alcuni casi, di miele e spezie.

Birra Bionda, valori nutrizionali

La birra bionda è composta all’80% da acqua ma, come abbiamo già accennato, contiene una percentuale variabile di alcool. In più conta su una percentuale dal 2 all’8% di estratto secco, ovvero di concentrazione pura delle sostanze utilizzate per realizzarla e darle corpo come tannini, destrine, zuccheri, acidi tipici del malto e del luppolo, proteine e vitamine. Per questa ragione, 100 ml di birra si traducono in circa 30-60 calorie e possono contenere da 2 a 5 grammi di carboidrati e da 1 a 3 grammi di proteine.

Birra Bionda, le proprietà

Se bevuta in maniera moderata (è pur sempre una bevanda alcolica) e usata con cura come ingrediente per arricchire pietanze nutrienti, la birra bionda è un ottimo antiossidante per via del suo alto contenuto di polifenoli. Alcune varietà presentano anche alti valori di xantumolo e flavonoidi, che hanno proprietà antitumorali. Avendo inoltre un effetto diuretico, questa tipologia di birra è una valida alleata del sistema cardiovascolare.

  1. Risotto con le rape e noci in brodo di birra
  2. Anelli di cipolle al forno
  3. Lonza di maiale alla birra
  4. Fritto misto di frutta
  5. Cardi in pastella
  6. Fish and chips
  7. Pollo alla birra
  8. Patate alla birra
  9. Pollo alle mele e senape
  10. Pesce spada agli aromi

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963