BUONISSIMO
Seguici

Ricetta originale e storia del pollo al curry

Saporito e speziato, il pollo al curry è uno dei piatti indiani più conosciuti nel mondo. Scopri storia, ricetta originale e varianti.

Ricetta originale e storia del pollo al curry

Il pollo al curry è un piatto nato in Asia ma molto diffuso a livello internazionale, che unisce la leggerezza del pollo al sapore intenso del curry. Idealmente il pollo al curry si accompagna a una porzione di riso basmati bollito o del riso pilaf all’indiana, quindi può essere considerato un piatto unico. Da solo, invece, con un altro contorno di verdure, è un secondo speziato e dal richiamo esotico perfetto per una cena etnica.

Com’è nato il pollo al curry

Le origini del pollo al curry non sono chiare ma sembra che sia un piatto di origine ‘Moghul, legato alla più grande dinastia imperiale indiana che regnò su quasi tutta l’Asia meridionale durante la dominazione islamica dell’India nel XVII secolo.

Secondo un’altra credenza il pollo al curry o "chicken tikka masala", come lo chiamano in Inghilterra, nacque a Glasgow, in Scozia, per mano di un cuoco di origini indiane che avrebbe improvvisato una salsa per il pollo con yogurt e spezie.

La versione europea pare essere la più credibile perché nella cucina indiana non esiste il miscuglio di spezie che gli occidentali chiamano "curry". Infatti, in India, per indicare una miscela di spezie, si usa la parola "masala", mentre il curry non è altro che una pianta autoctona le cui foglie vengono impiegate nella cucina indiana per dare sapore a diversi piatti.

La spezia indiana che più assomiglia al curry è il garam masala, un mix speziato, saporito e piccante, la cui ricetta però cambia di luogo in luogo e da famiglia a famiglia. La "curry powder", la polvere di curry che per intenderci si trova anche al supermercato, venne inventata dai mercanti del XVIII secolo che viaggiavano tra l’Oriente e il Regno Unito.

Pollo al curry: ricetta originale

I bocconcini di pollo che compongono questo piatto vengono dapprima infarinati dopodiché si passa ai condimenti, a partire dallo scalogno, che viene imbiondito in padella con poco olio quindi si aggiunge il curry (la polvere).

A questo punto si aggiunge un po’ di zenzero grattugiato quindi si fa rosolare il pollo da tutti i lati, da sfumare con il vino bianco. In ultimo, si aggiunge la salsa di soia e a cottura ultimata lo yogurt. Una volta che il tutto si è amalgamato, il pollo deve raffreddarsi per qualche minuto prima di essere servito e impiattato, con del riso oppure delle verdure.

I segreti per un ottimo pollo al curry

Il segreto per un pollo al curry tenero è la cottura dolce e non eccessiva, eventualmente aggiungendo del latte di cocco per dare una cremosità in più al piatto. Il risultato finale, però dev’essere cremoso e avvolgente, non liquido.

Quando spegnere la fiamma? Il segreto è monitorare la cottura e togliere il pollo dal fuoco quando sulla crema nel fondo della padella iniziano a formarsi delle bollicine. A questo punto bisogna mescolare energicamente, spegnere la fiamma e lasciare riposare il pollo un paio di minuti.

Per rendere il tutto più morbido, oltre al petto di pollo è possibile usare anche la coscia, che rimane più umida e rende il piatto ancora più cremoso.

Un altro trucco di questa ricetta è non soffriggere lo scalogno, ma farlo stufare con una miscela di olio e acqua, a fuoco moderato. La base che si va a creare è così più leggera e con meno olio.

Il pollo al curry può essere conservato in frigorifero per un giorno, in un contenitore ermetico e può essere scaldato al microonde o in padella con del latte di cocco.

Le varianti del pollo al curry

Il pollo al curry è uno di quei piatti di cui sono nate tante varianti, che rispondono a esigenze di gusti e ingredienti. Ad esempio, il pollo al curry verde si prepara unendo le spezie e gli aromi ai semi di coriandolo ed i grani di pepe e friggendo il tutto per pochi minuti per poi aggiungervi la crema di cocco e le foglie di lime.

O ancora, il pollo al curry con arachidi è la versione thailandese del pollo al curry classico che vede l’integrazione di questa frutta secca ed è accompagnato da riso cotto al vapore.

Esiste anche una minestra che trae ispirazione da questo piatto ed è la crema di pollo al curry, che unisce il pollo lessato a cipolla e lenticchie.

Un secondo piatto particolare e alternativo è il pollo al curry con Riso Gallo Aroma e salsa di mela, dal profumo dolciastro ma veloce da preparare.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963