BUONISSIMO
Seguici

Storia e ricetta originale dei cannoli siciliani

Scopri storia, ricetta originale e varianti dei Cannoli Siciliani. Il dolce per eccellenza della pasticceria siciliana.

Storia e ricetta originale dei cannoli siciliani

I cannoli siciliani sono dolci della cucina siciliana che consistono in una cialda ripiena di ricotta, zucchero e gocce di cioccolato. Ce ne sono però di tipi diversi e gli ingredienti possono cambiare a seconda della ricetta, sia per la cialda che per il ripieno. Il gusto rimane comunque buonissimo!

Come sono nati i cannoli siciliani

La storia dei cannoli siciliani non è molto chiara ma in molti collocano la nascita di questo dolce ai tempi di Cicerone che, nel 70 a.C. durante un viaggio in Sicilia, rimase ammaliato da un "tubo di farina ripieno di morbida crema di latte". Sarebbe questo l’antico antenato del cannolo.

C’è una tradizione che riconduce, invece, le origini del cannolo all’epoca della dominazione araba e che vedrebbe la nascita di questo dolce tra le mura dell’Harem all’interno del Castello di Caltanissetta in cui viveva l’Emiro con le sue concubine. Infatti, sebbene la ricotta sia un prodotto che in Sicilia esiste da parecchio tempo, sono stati gli arabi a mescolarla con lo zucchero, formando la crema che poi è alla base della pasticceria siciliana.

Secondo la tradizione sacra, invece, il cannolo siciliano sarebbe nato all’interno di un convento di Caltanissetta in cui le monache di clausura, in occasione del Carnevale, si divertivano nella preparazione di dolci di ricotta e mandorle tritate, decorati con pezzetti di cioccolato. Di fatto, l’ipotesi oggi tra le più accreditate farebbe risalire la nascita del cannolo al Convento di Santa Maria di Monte Oliveto a Palermo.

I cannoli siciliani non sarebbero altro che uno scherzo di carnevale ordito dalle suore di clausura del convento, che avrebbero riempito una vasca di crema di ricotta ed avrebbero sostituito i rubinetti con la cialda del cannolo. A sostenere questa ipotesi il fatto che in siciliano la parola cannolo vuol dire proprio "rubinetto".

Cannoli siciliani: ricetta originale

Nella ricetta originale dei cannoli siciliani sono indispensabili lo strutto, il vino Marsala e l’aceto di vino, tre ingredienti che servono a formare in cottura quelle bolle che rendono la scorza dei cannoli friabile e leggera. A volta, al posto del Marsala, si aggiunge anche un po’ di vino bianco nell’impasto, che deve risultare compatto ed elastico.

Dopo aver riposato, l’impasto viene poi steso a formare una cialda alta solo pochi millimetri, avvolto nelle canne (solitamente in acciaio inossidabile) quindi fritto, originariamente nello strutto, ma oggi si può usare anche l’olio di semi di arachide.

Il ripieno è a base di ricotta di pecora e zucchero e la crema che si va a creare può essere arricchita da pezzetti di canditi o con un po’ di cannella.

L’esterno dei cannoli siciliani è guarnito da zucchero a velo sulla scorza e canditi di arancia o ciliegie oppure nocciole, pistacchi tritati o cioccolato fondente in scaglie sulla ricotta. Erano dolci di carnevale, per cui i colori richiamavano proprio la festa.

I segreti per degli ottimi cannoli siciliani

È molto importante che i cannoli vengano farciti con la crema di ricotta solo al momento di servirli, altrimenti l’umidità del formaggio rende molle la scorza. Cannoli già farciti, infatti, si possono conservare in frigorifero per un solo giorno. La crema, invece, si può conservare in frigorifero per un paio di giorni.

Proprio per la rapidità con cui i cannoli ripieni tendono ad ammorbidirsi, adesso molti pasticceri, per conservare questa croccantezza, stendono un sottile velo di cioccolato fondente all’interno della buccia, che una volta asciutto crea una protezione per il cannolo e ne conserva la friabilità.

Le varianti dei cannoli siciliani

Ci sono diverse varianti dei cannoli di ricotta tipici della cucina siciliani, alcuni anche molto particolari. Come nel caso dei cannoli alla banana in salsa di fragole, una preparazione creata con banane, noci macadamia, anacardi, miele, succo di limone e aroma alla vaniglia.

L’idea alla base dei cannoli è quella di una sfoglia cilindrica e in maniera analoga puoi preparare dei cannoncini alla panna, che sostituisce la ricotta e hanno una forma più longilinea rispetto ai cannoli siciliani.

Il ripieno dei cannoli, però, si può personalizzare come preferisci, a patto di utilizzarlo solo quando serviti. Puoi servirti, pertanto, anche la sola ricetta della base dei cannoli e creare la mousse o una crema che vuoi.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963