BUONISSIMO
Seguici

5 regole per scegliere la friggitrice ad aria

Capienza, dimensioni, design e non solo: scoprite come scegliere la friggitrice ad aria senza commettere errori.

Friggitrice ad aria come sceglierla

È l’elettrodomestico del momento, si tratta della friggitrice ad aria e sembra che nessuno possa più farne a meno. E come spesso succede in questi casi, non si sa come fare per acquistare il migliore prodotto per le proprie esigenze. Scegliere la friggitrice ad aria è tuttavia un’operazione semplice che richiede però una conoscenza approfondita delle sue funzionalità. Leggere le recensioni di chi ha già acquistato la friggitrice potrà sicuramente orientarvi nella direzione giusta, ma la prima cosa da considerare sono le vostre esigenze. Ecco quindi una guida veloce e chiara per la scelta della giusta friggitrice ad aria.

Cos’è e come funziona la friggitrice ad aria

Si tratta di un piccolissimo forno elettrico che "frigge" grazie alla sua circolazione di aria calda. Secondo questo funzionamento, aggiungendo pochissimo olio, si possono friggere grandi quantità di ingredienti che risulteranno all’interno morbidi e all’esterno croccantissimi. Tra i vantaggi di questo modo di friggere c’è sicuramente anche il fatto che, usando poco grasso, le ricette saranno più leggere e digeribili. Le patatine fritte, il pollo, ma anche le torte salate non richiederanno più l’accensione del forno e soprattutto non sarà necessario spalancare le finestre per l’odore di fritto.

Come scegliere la giusta friggitrice ad aria, la guida

Sono 5 i parametri che vi saranno utili per scegliere la friggitrice ad aria adatta alle vostre esigenze:

  • temperatura massima e temperatura minima;
  • capienza;
  • dimensioni e peso,
  • funzionalità;
  • design;

Temperatura minima e temperatura massima

Per ottenere fritture leggere e croccantissime, la friggitrice ad aria non dovrebbe mai avere una temperatura minima inferiore ai 200 °C. Considerate anche la temperatura massima, dovrà essere adatta all’uso domestico e non professionale, questo per evitare anche brutte sorprese nella bolletta. Quando considerate questo parametro, fate anche attenzione ai tempi di preriscaldamento, più sono brevi e più risparmierete energia. A questo va aggiunto che i consumi delle friggitrici ad aria possono variare dai 1000 ai 2000 watt e gioca un ruolo fondamentale anche la frequenza di utilizzo.  Usarla spesso, una volta acquistata, significa ammortizzare i costi di spesa, ridurre magari l’uso del forno e del gas della cucina (o dell’elettricità a seconda del piatto cottura), ma significa anche fare fronte ai consumi che in questo momento ci riguardano tutti da vicino.

La giusta capienza

Significa la capacità di contenere una certa quantità di ingredienti. In base quindi al numero dei componenti della famiglia sarà facile individuare la capienza della friggitrice ad aria da acquistare. I modelli più comuni variano da 800 g a 2 kg, ma considerate che già 1 kg è sufficiente per 4 persone. Se avete sempre tanta gente a cena e vi piacciono le tavolate, considerate una capienza maggiore. Se invece la usate per una o due persone al massimo, il consiglio è quello di prendere una friggitrice ad aria piccola. Questo probabilmente penalizzerà le funzionalità, ma non avrete un consumo energetico inutile.

Dimensioni e peso delle friggitrici ad aria

È importante scegliere la friggitrice in base alle sue dimensioni e al suo peso. Le dimensioni sono importanti qualora decideste di sistemarla sul piano della cucina. Il peso è fondamentale perché se non avete spazio e dovrete sistemarla all’interno di un mobile per estrarla solo al momento dell’utilizzo, non dovrete fare troppa fatica. Non considerando questi due fattori, spesso ci si ritrova con piccoli elettrodomestici inutilizzati che restano ad invecchiare e a prendere polvere all’interno di chissà quale scaffale.

Funzionalità

Le funzionalità sono la parte più importante da considerare nella scelta di qualsiasi elettrodomestico. Prima di procedere con l’acquisto fermatevi e pensate a quante volte la userete in base alle funzionalità che offre. Oltre a "friggere" con pochissimo grasso, la friggitrice ad aria, a seconda del modello, potrà anche grigliare o cuocere al vapore, diventando così un oggetto versatile e usato con maggiore frequenza. In base a quello per cui la userete, potrete anche considerare una friggitrice ad aria che abbia in dotazione più accessori o funzionalità come lo spegnimento automatico e la funzione ECO.

Design

Infine, va considerato anche l’aspetto visivo e l’arredamento della vostra cucina. Scegliete una friggitrice che abbia colori e forme che si armonizzano con il design dei vostri arredi o, al contrario, che li contrastino totalmente creando così una piacevole ricercatezza.

Infine, una volta considerati i 5 parametri fondamentali, potrete anche considerare altri fattori come la scelta di accessori o la facilità di pulizia. Prediligete friggitrici ad aria che si possano smontare con facilità e con i cestelli e gli accessori adatti per essere lavati in lavastoviglie.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963