BUONISSIMO
Seguici

Ricetta Martini Dry

Se vuoi un drink di classe, non puoi sbagliare. Il Dry Martini e’ quello giusto. E non solo perché è la bevanda preferita del più famoso agente segreto britannico. Il Martini è semplicistico ma equilibrato, servito in un bicchiere delicato,  i sapori sono sottili ma in perfetta armonia.

Il Dry Martini viene realizzato unendo il gin e il vermouth dry sopra i cubetti del ghiaccio.

Vota:
CHE VOTO DAI?
5 Grazie per aver votato!
Ricetta Martini Dry
  • DIFFICOLTÀ: Facile
  • ABBINAMENTO: -
  • COSTO: Economico
  • CUCINA REGIONALE: -
  • DOSI PER: 1 Persone
  • CALORIE: 164 kcal
  • TEMPO: 10 min di preparazione
Info nutrizionali
PER PORZIONE
Energia 164 kcal
Carboidrati -
di cui zuccheri -
Proteine -
Grassi -
di cui saturi -
Fibre -

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

Preparazione

  1. Dry Martini

    Porre del ghiaccio nel mixing glass, aggiungere vermouth e gin, mescolare e trasferire il tutto nel bicchiere da cocktail precedentemente raffreddato in freezer. Servite con un oliva verde infilzata nello stuzzicadenti.

Domande frequenti

Qual è la storia del Martini Dry?

L'ipotesi più accreditata è che il barman Jerry Thomas nel 1860 servì il primo Martini Dry ad un cliente in viaggio verso la città di Martinez.

Quale gin utilizzare per il Martini Dry?

La scelta va fatta in base ai gusti personali in quando non esiste un gin giusto o sbagliato per il Martini Dry.

Qual è la gradazione del Martini Dry?

Il Martini Dry ha una gradazione di 29,8° alcolici.

Altre ricette correlate

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Condividi
Annulla