BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Grano cotto

Derivato del più comune grano tenero, il grano cotto è un prodotto disponibile in chicchi gelificati ed è conosciuto per essere l'ingrediente principale della pastiera napoletana Grano cotto

Grano cotto, proprietà principali

Il grano cotto è un derivato del grano o frumento, arcaicamente detto anche trittico ed è un genere della famiglia graminacee, cereale di antica coltura tra Mar Mediterraneo, Mar Nero e Mar Caspio. Il grano cotto è adatto in preparazioni sia dolci che salate e in Campania si utilizza per la famosa pastiera di Pasqua. Questo dolce partenopeo ha nel grano cotto il suo ingrediente principale: la ricetta fu inventata 500 anni fa dalle mogli dei pescatori le quali sfruttavano il grano cotto e il suo amido per addensare questo piatto unico a base di ricotta, uova e arancia che dava da mangiare ai mariti durante la pesca nella bella stagione dopo il lungo inverno. Secondo tradizione, andrebbe tenuto in ammollo in acqua per almeno 2 giorni prima di cuocerlo cambiando il liquido la mattino e la sera. Dopo averlo fatto riposare per 24 ore, bisogna sciacquarlo con l’aiuto di un colino per eliminare la gelatina. Grazie a una famiglia napoletana, dal anni ’70 del secolo scorso i suoi chicchi con amido gelificato sono disponibili anche in barattolo. Sempre al Sud, è impiegato nella cuccìa siciliana, altro dolce preparato e consumato nel giorno di Santa Lucia.

Grano cotto, valori nutrizionali

100 di grano cotto contengono 61 calorie di cui grassi inferiori a un grammo, 12 grammi di carboidrati, 1,3 proteine e una minima parte di sale. Ricco di grassi, sostanze proteiche, fermenti e vitamine, contiene anche sostanze minerali come potassio, fosforo, zolfo, magnesio, cloro, calcio, sodio, silice, altre tracce di ferro, zinco, manganese, rame.

Grano cotto, benefici e controindicazioni

Il grano cotto deriva il grano tenero cereale che costituisce una delle principali fonti alimentari per l’uomo. Ricco di vitamina PP (la Niacina) che agisce sugli acidi grassi dell’organismo ed evita la comparsa delle dermatiti e della dissenteria. La presenza di magnesio è alleata per la salute dei denti mentre l’amido che è fonte di glucosio benefico apporta energia all’organismo. Questo cereale contiene glutine e non può quindi essere consumato dai celiaci o da chi soffre di intolleranza al glutine.

LEGGI TUTTO
  1. Pastiera con il Bimby
  2. Pastiera napoletana. Ricetta tradizionale
  3. Pastiera salata
  4. Pastiera
  5. Pastiera Napoletana Light

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963