BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Carrè di vitello

Succulento e prelibato, il carrè di vitello è un taglio di carne pregiato e molto apprezzato: scopriamone proprietà, valori nutrizionali e benefici Carrè di vitello

È uno dei tagli più pregiati che si possano acquistare in macelleria e usarlo in cucina significa dare vita a piatti succulenti e di sicuro successo: il carré di vitello è ottimo per gli arrosti, ma può essere gustato anche alla griglia grazie al suo sapore e alla sua consistenza unici.

Carrè di vitello, proprietà principali

Il carrè di vitello è uno specifico taglio di carne bovina, che viene ricavato nello specifico dalla schiena del vitello. Viene definito taglio a composizione mista perché, al pari dell’ossobuco non comprende soltanto muscolo, soltanto ossa o soltanto articolazioni.

Per la precisione, il carrè di vitello ha una parte di muscolo, polposo e consistente, e almeno due diverse parti di ossa. Proprio la presenza delle ossa lo rende molto più saporito rispetto ad altri tagli (come per esempio la lombata, il girello o il filetto). Cucinare il carrè è facile: lo si può cuocere intero o tagliare in due parti, suddividendo la parte grassa da quella magra.

Carrè di vitello, valori nutrizionali

Come quasi tutti i tipi di carne, il carrè di vitello ha un apporto calorico moderato (172 calorie per 100 grammi) e fornisce soprattutto molte proteine (circa 24 grammi). Essendo però un taglio particolarmente morbido e succulento, contiene anche grassi (circa 8 grammi). Non contiene carboidrati, zuccheri né fibre alimentari, ma ha un buon profilo vitaminico che abbraccia vitamina C, vitamina B6, vitamina PP e vitamina B12. Inoltre è ricco di sali minerali, tra cui potassio, ferro, zinco e selenio.

Carrè di vitello, benefici e controindicazioni

Visto l’apporto moderato di calorie, il carré di vitello può essere incluso in ogni tipo di regime alimentare. Data inoltre l’abbondanza di vitamine e sali minerali il suo consumo è particolarmente indicato per tutte le persone che si trovano in uno stato di salute più delicato o che richiede un maggior apporto di nutrienti: bambini, anziani e donne in gravidanza possono consumarlo senza alcuna particolare controindicazione, fatte salve (chiaramente) le indicazioni del medico in base al consumo di carni rosse.

L’unica possibile controindicazione è la presenza di grassi, che può essere variabile in base al taglio, motivo per il quale il carrè di vitello deve essere consumato in maniera molto limitata da chi soffre di ipercolesterolemia e solo ed esclusivamente senza l’aggiunta di eventuali condimenti.

LEGGI TUTTO
  1. Carrè di vitello ai funghi
  2. Carrè di vitello al forno

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963