BUONISSIMO
Seguici

Torta mimosa, tutte le varianti che puoi realizzare

La torta mimosa è un dolce molto apprezzato, e può essere declinato in molte varianti: ecco le più buone da provare per la Festa della Donna.

Torta mimosa, tutte le varianti che puoi realizzare

La torta mimosa è un dolce buonissimo e molto sfizioso, che prende spunto dal profumato fiorellino giallo tipico della Festa della Donna. Per questo motivo, viene spesso preparata per celebrare la ricorrenza che si festeggia l’8 marzo. Non tutti sanno che si tratta di una creazione della pasticceria italiana, e che le sue origini sono piuttosto recenti. Venne infatti ideata a Rieti attorno agli anni ’50, e diventò famosa solo nel 1962, quando lo chef che la realizzò decise di partecipare ad un concorso dedicato alle torte (che, per inciso, vinse a mani basse). La ricetta originale prevede l’impiego di una base di pan di Spagna “scavata" internamente e riempita con crema pasticcera. Il tocco in più è la copertura: bisogna ricoprire l’intera torta con la crema pasticcera avanzata e usarla per “incollarvi" piccoli pezzettini di pan di Spagna. Sono questi ultimi a creare l’effetto mimosa. Ma esistono tante varianti diverse, che vedono l’aggiunta di ingredienti gustosissimi, in grado di fare la differenza. Vediamo quali sono le più buone.

Torta mimosa, le varianti più buone da provare

Nella scelta degli ingredienti per dare vita ad una variante della torta mimosa, gioca ovviamente moltissimo il gusto personale. Pur seguendo la ricetta originale, ad esempio, è possibile dare un tocco di sapore in più al vostro dolce semplicemente bagnando il pan di Spagna con un liquore come il marsala o il maraschino. Se non volete aggiungere una componente alcolica, potete provare il succo d’arancia o il succo d’ananas. Ma è possibile anche stravolgere completamente la torta, introducendo nuovi ingredienti. Una variante sicuramente molto golosa è la torta mimosa al cioccolato: per darle il caratteristico colore, basta aggiungere del cacao al pan di Spagna. Per quanto riguarda la farcitura, un abbinamento buonissimo è quello con la crema chantilly, mentre la panna montata è ottima per ricoprire il dolce. Più delicata e raffinata è invece la variante della torta mimosa al cioccolato bianco. In questo caso, il ripieno ideale è quello con formaggio spalmabile e cioccolato bianco. Volete provare qualche versione con la frutta? Potete scegliere tra ananas, arancia e limone: non dovete far altro che aggiungere pezzi di frutta o alcuni cucchiai di succo alla crema pasticcera (o crema chantilly, a vostra scelta), con cui andrete a riempire la torta mimosa.

Non solo torta: ecco come preparare un dolce squisito

Ma la torta mimosa può anche non essere presentata… sotto forma di torta! Una variante perfetta se si hanno molti ospiti è il cupcake mimosa. Lo si prepara proprio come un tradizionale cupcake, solo che una volta pronto dovrà essere svuotato e farcito con crema a piacere, quindi ricoperto con le briciole avanzate. Insomma, proprio come la tradizionale torta, ma in piccolo. Ricorda di prepararne in abbondanza, perché uno tira l’altro. Un’alternativa prelibata è il rotolo mimosa: il pan di Spagna dovrà essere, in questo caso, realizzato in uno strato sottile circa un centimetro, da arrotolare su se stesso una volta farcito con la crema. A questo punto non resta che spalmare ciò che è avanzato e ricoprirlo con le briciole del pan di Spagna. E che dire di una teglia di torta mimosa al tiramisù? Preparate il pan di Spagna da adagiare in una teglia rettangolare e bagnare con caffè, quindi riempitelo di crema al mascarpone. Alla fine rivestite di crema la torta e appoggiatevi sopra i piccoli pezzetti di pan di Spagna, anch’essi bagnati nel caffè.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963