Buonissimo
Seguici

Zucchine e fiori di zucca: tipi e curiosità

Verdi, tonde, gialle e non solo: scoprite i tipi di zucchine più comuni e quelli più insoliti e provate a portarli in tavola.

Zucchine e fiori di zucca

Difficile dire con certezza quanti tipi di zucchine ci sono. Si tratta di uno tra gli ortaggi più comuni imparentati con le zucche e grazie alla loro versatilità e alla loro facilità di coltivazione, esistono specie autoctone quasi in ogni parte del mondo. Le varietà di zucchine sono accomunate dal sapore delicato e quasi tutte possono essere consumate sia crude che cotte. Tra i vari tipi di zucchina più comuni si mangia anche la parte esterna che non è una vera e propria buccia proprio perché è commestibile e ricca di nutrienti che fanno di questo ortaggio un amico fedele del nostro organismo. Le tipologie di zucchine corrispondono ad altrettanti metodi di cottura: al vapore, fritte, alla griglia, ripiene, in padella, in forma di purè, di frittata o di vellutata, impanate, e perfette per preparazioni con altri ingredienti come ad esempio la parmigiana.

Tipiche della stagione primaverile, quando le zucchine arrivano sulle nostre tavole è tempo anche di fiori di zucchina. Chiamati anche fiori di zucca, questi delicatissime infiorescenze sono davvero gustose e in alcune regioni d’Italia sono ingredienti che hanno dato vita a ricette tradizionali come i fiori di zucca ripieni tipici della Campania. I fiori di zucca sono molto delicati e deperiscono facilmente e velocemente, per questo, quando inizia la primavera bisogna farne incetta. Sono ottimi crudi su primi piatti a base di riso e di pasta, ma sono perfetti anche per guarnire con un tocco di freschezza pizze e focacce. Poi ci sono i fiori di zucca ripieni che si preparano con ricotta o mozzarella e un filetto di alici. Si arrotolano i petali in superficie e si friggono in olio di oliva. Ottimi anche i fiori di zucca in pastella, naturalmente fritti e da mangiare ben caldi quando sono ancora croccanti. Insieme ai fiori di zucca, con la stagione calda (in realtà da giugno a ottobre), potrete trovare anche i tenerumi. Si tratta delle foglie e dei germogli delle zucchine che vengono considerate parti di scarto, ma che in Sicilia sono molto apprezzati nella minestra con i tenerumi.

Eccovi un approfondimento sui i tipi di zucchine più comuni e i fiori di zucca da conoscere e provare!

Zucchine verdi

Si tratta delle zucchine più comuni, quelle che troverete al supermercato tutto l’anno e che non hanno un gran sapore a meno che non decidiate di acquistarle in estate durante la loro stagionalità. Le dimensioni possono variare leggermente, ma la loro parte esterna è liscia e di colore verde scuro brillante.

Zucchine tonde

Variano da un verde intenso ad un verde chiarissimo e sono caratterizzate dalla loro forma perfettamente sferica. Il loro gusto è dolce e delicato e sono perfette per essere ripiene e cotte al forno.

Zucchine chiare

Queste zucchine sono perfette per la preparazione di zuppe e vellutate, hanno un sapore estremamente delicato e dolce. Si abbinano perfettamente anche con il pesce, specialmente crudo, proprio perché non tendono a sovrastare i sapori delicati leggero. Tra le eccellenze di questa specie troviamo lo zucchino ortolano di Faenza.

Zucchine lunghe fiorentine

Queste zucchine hanno una buccia striata e irregolare. Si tratta di zucchine sottili e lunghe con un sapore più intenso rispetto a quelle verdi più comuni. Sono perfette fritte e aggiunte nei primi piatti.

Zucchine trombetta

È una delle eccellenze gastronomiche di Albenga, in Liguria. È una zucchina dalla forma singolare che ricorda appunto una trombetta. Si tratta di zucchine primaverili, chiare e dalla buccia liscia e delicatissima. Il loro sapore è delicato ma caratteristico, sono ideali nei risotti e nei piatti vegetariani che ne prevedono una cottura molto veloce.

Zucchine gialle

Molto in voga ultimamente, le zucchine gialle sono molto scenografiche ma non vantano un grande sapore. Sono dolci e delicate, perfette per preparare creme e vellutate ma anche per dare una nota di colore alle vostre insalate.

Zucchine siciliane

Viene definita zucchina, ma si tratta di una vera e propria zucca. La zucchina siciliana è verde, lunga e di dimensioni notevoli, ha una parte esterna estremamente liscia e chiara coperta da una impercettibile peluria. Perfetta se stufata insieme a pomodori e origano.

Zucchine bianche triestine

Porta questo nime proprio per la sua colorazione tenue. Il suo sapore delicato la rende perfetta per il consumo a crudo in forma di carpaccio o insalata, ma anche per dare croccantezza a primi piatti a base di pasta o riso.

Zucchine pâtisson 

Questa è una zucchina di origini francesi e si chiama così proprio perché la sua forma ricorda quella di un piccolo pasticcino. Potrete trovarla nei colori giallo, verde e verde intenso. Buona se cotta al vapore o ripiena e cotta al forno.

Zucchine crookneck

È una zucchina non molto comune e dall’aspetto insolito e bitorzoluto. Le sue origini sono anglosassoni e il suo sapore è particolarmente dolce e delicato.

Fiori di zucca

I fiori di zucchina variano nella loro dimensione, ma hanno tutti i petali gialli. Si ricavano principalmente dalle zucchine chiare o da quelle verdi e il loro sapore è molto delicato. Prima di consumarli è preferibile togliere il pistillo in terno. Fate attenzione quando li lavate perché sono davvero molto delicati e potrebbero rompersi.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963