BUONISSIMO
Seguici

Sedano rapa, proprietà e ricette

Chiamato anche sedano di Verona, il sedano rapa è una particolare varietà di sedano del quale si consuma solo la grossa radice, cotta o cruda.

Sedano rapa, proprietà e ricette

Chiamato anche sedano di Verona, ma conosciuto e coltivato un po’ in tutto il nord Italia, il sedano rapa è una particolare varietà di sedano del quale si consuma solo la grossa radice, sia cotta come contorno o come base aromatica nelle zuppe di verdura e nei brodi di carne, sia cruda come insalata. Il sedano rapa è ottimo anche conservato e oggi è possibile trovarlo in vendita nei negozi di gastronomia specializzata.

Sedano rapa, caratteristiche

Rispetto alle altre varietà di sedano, che magari possono essere più comuni sulle nostre tavole, il sedano rapa ha senz’altro un sapore più delicato. Proprio come le carote, in genere la radice del sedano rapa va consumata dopo aver eliminato la parte esterna più rugosa e dopo averla lavata a lungo sotto acqua corrente, magari con l’aiuto di una spazzolina per rimuovere tutti i residui di terra. Il sapore richiama quello del sedano, anche leggermente meno intenso e croccante.

Sedano rapa, calorie e proprietà nutrizionali

Dall’aspetto buffo ma dal gusto delicato, il sedano rapa è costituito in massima parte da acqua (88%) e fornisce un ridottissimo apporto calorico: appena 23 calorie per 100 grammi di prodotto. La radice del sedano rapa è ricca di fibre, proteine, carboidrati, grassi, vitamine antiossidanti e sali minerali, in particolare potassio, ferro, selenio, calcio e manganese.

Sedano rapa, virtù e benefici

Diretta conseguenza del gran numero di sali minerali, vitamine e proteine in esso contenute, il sedano rapa è un ottimo tonificante e, grazie alla presenza di un olio essenziale che gli conferisce un aroma particolare, ha anche funzioni diuretiche e depurative. È inoltre in grado di favorire la digestione e può essere utilizzato anche come espettorante.

Sedano rapa, le ricette

Il sedano rapa può essere consumato indifferentemente crudo o cotto. Nel primo caso va inserito all’interno di ricche insalatone, oppure abbinato ad altri ingredienti delicati come olio, limone, o ancora carote, cipolle, noci e castagne. Nel secondo, invece, è ottimo per accompagnare e arricchire di sapore secondi e minestre (ad esempio le sogliole al sedano rapa oppure la minestra di ditali e sedano rapa), oppure come base per dei golosi preparati come il puré di sedano rapa e i bocconcini di sedano rapa. Un’altra ghiottoneria da provare a tutti i costi è il sedano rapa gratinato.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963