BUONISSIMO
Seguici

Malvasia

Con il nome Malvasia si dà nome a numerosi vitigni di diverse zone d'Italia

Malvasia

Il nome ha origine da un vino prodotto a Malta, un vino pregiato che veniva commercializzato da Venezia.

Dopo la conquista da parte degli Arabi dell’isola di Malta, i commerci vennero interrotti ed i numerosi vitigni Malvasia hanno unicamente, oggi, in comune, il nome che deriva da una città greca del Peloponneso la cui traduzione è ‘porto a unico ingresso’

Le origini, a dire il vero, sono confuse. C’è appunto che riferisce che sia Malta ad aver dato origine al vitigno, c’è che invece l’attribuisce proprio alla citta di ‘Monemvassia, quindi alla Grecia.
I vitigni hanno alcune differenze fra loro, alcuni ricordano addirittura per aroma il Moscato, e ve ne sono sia a frutto bianco che a frutto nero.

50 sfumature di grigio: il vino

Le zone di produzione sono estremamente variegate sul nostro territorio.

In Toscana troviamo il Malvasia del Chianti, un vitigno che esiste in Toscana da secoli e che veniva in passato coltivato con vigneti misti e che ha fatto parte della ricetta originale proprio del Chianti.

In Friuli-Venezia Giulia troviamo la Malvasia istriana il cui grappolo è leggermente conico e medio grande con la particolarità della produzione abbondante e tardiva.

Nel Lazio troviamo la Malvasia Laziale, a volte confusa con quella del Chianti, prodotta nella zona dei Castelli Romani con una foglia medio-grande e la cui produzione avviene in terreni collinari assicurando una buona produzione e costante.

In Sardegna troviamo la Malvasia di Sardegna, uno dei vitigni la cui origine è dell’epoca bizantina ed il cui arrivo è di origine greca. Si ottengono due vini importanti, il Malvasia di Cagliari e il Malvasia di Boza, completamente differenti fra loro.

Fra le Malvasie a frutto nero occorre citare quella di Brindisi, la Malvasia di Lecce, quella di Casorzo d’Asti e quella di Schierano.

Esistono anche dei cloni che spesso hanno un sapore intenso e gradevole e associato a dei vini liquorosi.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963