BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Tonno affumicato

Il tonno affumicato, variante gustosissima del tradizionale tonno fresco, possiede interessanti proprietà nutrizionali: scopriamo le sue caratteristiche. Tonno affumicato

Il tonno è un pesce molto diffuso sulle tavole degli italiani. Molto amato anche dai più piccoli, si presta a molteplici usi e ricette. Oltre al classico tonno in scatola, si trova in commercio sotto forma di tranci. Ma cos’è il tonno affumicato? Il procedimento di affumicatura è utilizzato non solo per diversi tipi di pesce (come ad esempio il salmone) ma anche per carni o salumi. Vediamo quali sono le caratteristiche di questo prodotto.

Tonno affumicato, proprietà principali

Dopo un periodo di riposo successivo alla pesca, i tranci di tonno sono esposti al fumo prodotto dalla bruciatura del legno. Possono essere utilizzati diversi tipi di legno: in base alla loro provenienza l’aroma conferito al tonno può mutare radicalmente. L’affumicatura è una sorta di semi-cottura del tonno. Oltre ad aromatizzare il pesce, ha una importante funzione igienica, in quanto contribuisce ad eliminare eventuali batteri.

Tonno affumicato, valori nutrizionali

Il processo di affumicatura del tonno non comporta una perdita o un’alterazione delle proprietà nutritive del pesce: il procedimento viene effettuato per aromatizzare il prodotto, certamente non più come metodo di conservazione degli alimenti. Pertanto possiamo considerare le proprietà nutritiva del tonno affumicato non molto dissimili rispetto al prodotto fresco. Contiene circa 120-130 kcal per 100 grammi di prodotto, fornite principalmente da proteine e grassi, essendo i carboidrati praticamente assenti. La presenza di una discreta quantità di colesterolo è controbilanciata dagli acidi grassi di tipo insaturo, che hanno la capacità di ridurne l’assorbimento (e di mantenerne bassi i livelli nel sangue). Il contenuto di sali minerali deriva soprattutto da calcio e fosforo, elementi indispensabili per il nostro organismo ed utili alla salute delle ossa. Molto elevata è la presenza di sodio, quindi è importante evitare un consumo eccessivo di tonno affumicato per chi soffre di pressione alta. Si rilevano inoltre buone quantità di ferro, minerale fondamentale per la sintesi dell’emoglobina. Pertanto il tonno affumicato fornisce importanti elementi al nostro organismo: tuttavia è meglio non abusare in generale dei prodotti affumicati, in quanto il processo di bruciatura del legno da cui si ricava il fumo necessario per l’affumicatura potrebbe liberare sostanze cancerogene.

LEGGI TUTTO
  1. Insalata di tonno ed uova di quaglia

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963