BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Spaghetti integrali

Ottima alternativa alla pasta tradizionale, gli spaghetti integrali sono meno calorici e ugualmente gustosi: scopriamo le loro proprietà nutrizionali. Spaghetti integrali

Gli spaghetti sono il formato di pasta probabilmente più amato e presente sulle tavole degli italiani. Ogni luogo d’Italia presenta una propria ricetta, con sughi di pesce o di carne ottimi per condire primi piatti gustosi. Gli spaghetti integrali sono una variante molto interessante rispetto al tipico formato di pasta, che trova sempre più spesso uso in cucina. Vediamo quali sono le loro principali caratteristiche e i valori nutrizionali.

Spaghetti integrali, proprietà principali

In cosa si differenziano gli spaghetti integrali da quelli normali? Rispetto al prodotto tradizionale, per l’impasto viene impiegata una farina particolare. La semola di grano duro utilizzata per produrla non ha subito tutti i processi di raffinazione della classica farina bianca. Ciò fa mantenere alla semola tutte le caratteristiche della parte esterna dei chicchi di grano, come ad esempio la crusca.

Spaghetti integrali, valori nutrizionali

Rispetto alla versione tradizionale, gli spaghetti integrali hanno un contenuto calorico leggermente minore, per cui sono molto adatti a diete ipocaloriche. La maggior presenza di fibre poi, oltre a favorire la digestione e a rafforzare l’apparato intestinale, conferisce al prodotto un maggior potere saziante. L’apporto energetico è fornito in larga misura di carboidrati (in prevalenza amidi), mentre il contenuto di proteine è limitato. La presenza di grassi è trascurabile (circa 2,5 grammi per 100 grammi di prodotto) ed in ogni caso vede la prevalenza di acidi grassi di tipo insaturo, meno dannosi per l’organismo rispetto ai grassi saturi. Da un punto di vista vitaminico, vi è una buona presenza di vitamina E e di quelle del gruppo B; tra i sali minerali troviamo principalmente magnesio e potassio. Quest’ultimo è un elemento importantissimo per favorire la contrazione dei muscoli (tra i quali anche il cuore) e per mantenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Spaghetti integrali, usi in cucina

L’utilizzo degli spaghetti integrali non differisce in maniera sostanziale dagli spaghetti tradizionali. Bisogna solo considerare che solitamente la pasta integrale necessita qualche minuto di cottura in più. Questo formato è ottimo per accogliere qualsiasi tipo di sugo, non resta che lasciarvi andare alla vostra fantasia.

LEGGI TUTTO
  1. Spaghetti al sugo al rosmarino
  2. Pasta integrale con pomodoro e olive nere

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963