BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Riso rosso

Valido sostituto della pasta, il riso rosso è una varietà di riso dal caratteristico colore, oggi molto coltivato in Italia: ecco le sue proprietà. Riso rosso

Il riso rosso è una coltura tipica della Cina e di altri Paesi orientali, sebbene oggi si sia diffusa in quasi tutto il mondo. Ha avuto origine dall’incrocio naturale di altre varietà di riso, e la sua colorazione è dovuta principalmente ai terreni argillosi e ricchi di ferro in cui cresce. Il suo chicco possiede una forma leggermente allungata e un colore rosso scuro. Vediamo quali sono le caratteristiche e le proprietà di questo alimento.

Riso rosso, proprietà principali

Con il termine riso rosso si può far riferimento a vari tipi di riso, molto diversi tra loro per origine geografica e modalità di cottura. Tra le varietà più comuni troviamo il riso rosso fermentato, il riso rosso integrale e il riso rosso selvaggio. Il primo è un prodotto tipico della cucina e più in generale della cultura cinese. Per secoli utilizzato come medicamento, oggi è diffuso nelle cucine di tutto il mondo, anche se la Cina ne resta il principale produttore. È ricavato dalla fermentazione del riso ad opera di un microorganismo, detto anche “lievito rosso”, che conferisce questa particolare colorazione. Il riso rosso integrale è invece il tipo di riso rosso più diffuso in Italia, dove viene principalmente coltivato nella qualità denominata “sativa”. Si tratta di un riso integrale in quanto i chicchi del riso mantengono la parte esterna (la crusca). Il riso rosso selvaggio non è altro che il medesimo riso di qualità “sativa”, ma con la capacità di cresce anche in maniera spontanea: tuttavia le moderne tecniche di coltivazione né consentono anche la coltivazione a livello agricolo.

Riso rosso, valori nutrizionali

Tutte le tipologie di riso rosso hanno caratteristiche comuni. Utilizzato specie nella cucina italiana come sostituto della pasta, rispetto a quest’ultima ha un contenuto calorico leggermente più basso, fornito in ogni caso in larga parte da carboidrati. Tratto interessante del riso rosso è la capacità di contenere i livelli di colesterolo nel sangue, per cui risulta molto adatto a chi soffre di ipercolesterolemia. Molto utile anche per contrastare i trigliceridi. Per quanto riguarda il suo contenuto di sali minerali, troviamo elementi come ferro, zinco e fosforo. Non manca un discreto contenuto di vitamine, specialmente del gruppo B. Come altri tipi di riso, anche il riso rosso è un prodotto adatto a chi soffre di celiachia, in quanto completamente privo di glutine.

LEGGI TUTTO
  1. Riso rosso con asparagi
  2. Cestini di papaya con riso e gamberi
  3. Insalata di pollo mele del Trentino Quartirolo e riso rosso di Camargue
  4. Insalata di riso misto con mais e prosciutto
  5. Riso rosso integrale con zucchine e curry
  6. Insalata di riso selvaggio e frutta

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963