BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Funghi pioppini

Gustosi e saporiti, i funghi pioppini sono una tipologia di funghi perfetti da preparare sott'olio o in insalata per tantissime ricette Funghi pioppini

I funghi pioppini, nome scientifico Agrocybe aegerita, sono una varietà di funghi di bosco commestibili, molto simili ai chiodini. In Italia i pioppini sono conosciuti con il nome di piopparelli, ma anche con tanti termini dialettali come malagna, alberela e chiuvetielli.

Funghi pioppini, proprietà principali

I pioppini solitamente non crescono sulla terra, ma su terreni lignicoli. Si possono trovare su tronchi e ceppi di alcune tipologie di latifoglie, in particolare su olmi, pioppi e salici. Nascono alla base dell’albero oppure a qualche metro d’altezza nelle fessure naturali che si trovano nella corteccia. Dalla primavera all’autunno troviamo la stagione di crescita. Si coltivano anche facilmente all’aperto. Il cappello è emisferico negli esemplari che sono più giovani e si fa convesso durante la maturazione. La cuticola è asciutta, liscia e areolata. Il colore invece va dal bruno al nocciola, con un diametro fra i 3 e i 10 centimetri. Le lamelle sono fitte, con un bordo seghettato e di colore pallido. Il gambo è cilindrico, sottile e slanciato, color crema. Può raggiungere l’altezza massima di 12 centimetri. I pioppini sono dei funghi di ottima qualità, da mangiare in insalata e conservare sott’olio. La carne è compatta e bianca, con un sapore e un odore gradevoli.

Funghi pioppini, valori nutrizionali

In 100 grammi di funghi pioppini troviamo 25 Kcal, con un contenuto pari a 3,5 grammi di proteine, 4,5 grammi di carboidrati e 0,3 grammi di grassi. Questi ingredienti hanno un contenuto di grassi e di carboidrati minimo, inoltre non contengono colesterolo. Sono ricchi di vitamine (B,C e D) e proteine, benefici per la salute.

Funghi pioppini, benefici e controindicazioni

I funghi pioppini sono ricchi di benefici per la salute, non vanno confusi con altre specie di funghi tossiche, ossia la Hypholoma fasciculare e la Hypholoma sublateritium. Il primo, denominato, zolfino o falso chiodino, ha cappello di colore giallo-aranciato intenso, mentre il secondo presenta una colorazione rosso-mattone. Entrambi gli Hypholoma producono delle intossicazioni gastrointestinali che possono essere anche gravi.

LEGGI TUTTO
  1. Vellutata grana e pioppini - Microonde
  2. Frico con funghi

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963