BUONISSIMO
Seguici

Tè matcha: il pregiato tè verde giapponese da provare subito

Oltre ad essere una delle più pregiate varietà di tè verde, è anche un vero toccasana per l'organismo: ecco cos'è il tè matcha e quali sono le sue proprietà.

Tè matcha: il pregiato tè verde giapponese da provare subito

La (buona) abitudine di concedersi una bevanda calda è un vero toccasana per l’anima, e non solo: una tazza di tè, ad esempio, è un concentrato di nutrienti utili per l’organismo. E se quello che sorseggiamo è un tè matcha, allora i benefici sono davvero numerosi. Questa pregiatissima varietà di tè verde proviene dal Giappone, ma ormai da molti anni è facilmente reperibile anche sugli scaffali dei supermercati. Perché, dunque, è così rinomato? Innanzitutto, perché tutto ciò che lo riguarda, almeno secondo la tradizione giapponese, segue dei rituali precisissimi e molto antichi. Poi per via del suo sapore, veramente particolare: descriverlo non è facile, visto che alcuni lo considerano dolce e simile a quello delle alghe, mentre per altri spicca soprattutto il retrogusto amaro. Di certo non è un tè che piace a tutti, men che meno al primo assaggio. Ma una volta imparato ad apprezzarlo, non se ne può più fare a meno.

Tè matcha, le antichissime origini

Sebbene sia senza alcun dubbio uno dei prodotti nipponici più famosi in Occidente, il tè matcha ha origine in Cina: è qui che venne "scoperto" e utilizzato per preparare una deliziosa bevanda calda, già durante il IX secolo. Ma furono i monaci buddisti giapponesi a perfezionare la sua coltivazione e, soprattutto, a dar vita ad un vero e proprio rituale che lo riguarda, la celebre cerimonia del tè. Il matcha è una varietà ricavata dalle foglie di elevata qualità, cresciute all’ombra per preservarne le proprietà. Queste foglie, una volta raccolte (in maniera manuale, ovviamente), sono cotte al vapore, asciugate e ridotte in una finissima polvere verde grazie alla macinazione mediante pietre di granito. La preparazione del tè è a questo punto piuttosto semplice: la polvere viene lasciata in infusione per qualche minuto in acqua bollente. In Giappone, inoltre, questo prodotto trova impiego anche sotto altre forme, ad esempio come spezia o per dare un tocco di colore ad altri alimenti (il gelato ne è un esempio).

I benefici del tè matcha

Perché dovremmo proprio assaggiare il tè matcha? Se il suo sapore misterioso è sicuramente un buon motivo per lasciarsi incuriosire, bisogna ricordare anche che questa bevanda è davvero ricca di virtù terapeutiche. Il suo profilo nutrizionale è notevole: si tratta, ad esempio, della varietà di tè che contiene in assoluto la maggior quantità di antiossidanti. Per questo aiuta a contrastare la formazione dei radicali liberi e l’invecchiamento precoce dei tessuti. È inoltre un’ottima fonte di preziose sostanze come la vitamina A, che protegge la pelle dai danni dell’esposizione al sole, e la vitamina C, fondamentale per rafforzare le nostre difese immunitarie. La clorofilla presente nel tè matcha è invece utile per depurare l’organismo, mentre la L-teanina garantisce il buonumore e – assieme alla caffeina – dona una sferzata di energia, migliorando nel contempo anche la concentrazione. Diversi studi hanno infine dimostrato che questa varietà di tè verde ha molti altri benefici: combatte le infezioni, stimola la digestione e protegge le mucose dello stomaco, ha un’azione calmante, favorisce la salute cardiovascolare, migliora la tolleranza al glucosio e la sensibilità all’insulina in caso di diabete di tipo 2 e, addirittura, potrebbe ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963