BUONISSIMO
Seguici

Moretti: “sentirsi a casa”, uno stato di benessere

Moretti: “sentirsi a casa”, uno stato di benessere

Dietro questa definizione esiste un modo di pensare e di vivere, uno stato d’animo, che si sta facendo sempre più strada Sentirsi a casa è un modo di essere che vive in molte forme di espressione culturali e artistiche giovanili:  libri, mostre fotografiche, brani musicali, trattati di sociologia, hashtag sui social.

Un concetto semplice ed immediato, che rivela un modo di pensare e di vivere sempre più diffuso nel nostro Paese, come emerge anche dalla ricerca Doxa – Birra Moretti fotografato il concetto di sentirsi a casa. Un vero e proprio trend che riguarda anche le nuove generazioni, che negli anni si è evoluto e oggi esce da un contesto legato alle mura domestiche, per spostarsi su un piano di sensazioni di benessere, convivialità e famigliarità. Il concetto del “sentirsi a casa” come dimensione psicofisica nasce per rispondere allo sradicamento tipico della vita di oggi e si esprime attraverso le arti, i libri, la psicologia, la musica.

 

LE NUOVE GENERAZIONI AL TEMPO DELLA GLOBALIZZAZIONE

La casa non è più solo un elemento della vita più intima, ma diventa una dimensione che possiamo ritrovare in tutte le situazioni dove siamo agio con noi stessi.  Già una decina di anni fa in “Sentirsi a casa. I giovani e la riconquista degli spazi-tempi della casa e della metropoli” (Carmen Leccardi, Marita Rampazi, M. Grazia Gambardella) si indagava questa nuova dimensione “esistenziale” avvertita soprattutto dai giovani, identificando nuovi contesti e situazioni (come gli spazi collettivi cittadini) che assumono questa dimensione simbolica per le nuove generazioni.

Anche l’antropologo John Tomlison ha indagato il fenomeno nel testo “Sentirsi a casa nel mondo. La cultura come bene globale”, dove analizza il fenomeno della globalizzazione come vento culturale. Ed evidenzia che una delle principali possibilità offerte dalla globalizzazione è l’apertura di una prospettiva cosmopolita: sentirsi a casa ovunque nel mondo conservando le proprie radici culturali e nazionali.

 

SENTIRSI A CASA OVUNQUE, DOVE POSSONO ESSERE SÈ STESSI

Un trend che viene confermato nella ricerca realizzata da BVA-DOXA per Birra Moretti, nella quale gli italiani evidenziano che si sentono a casa ovunque, dove possono stare bene con loro stessi: lo dichiara il 60% degli intervistati. A riprova che lo stato d’animo prescinde dall’essere fisicamente a casa, molti identificano questa situazione quando sono a contatto con la natura (28%), durante un viaggio in parti d’Italia in sintonia col proprio modo di essere (23%), le passeggiate in alcuni luoghi della città (22%) o addirittura in un paese estero (17%). Spesso questa sensazione è associata a un cibo, un suono, una bevanda: il 50% degli italiani rivela che a farli sentire e casa è il piatto di famiglia, una musica cui siamo legati, per il 42% o un profumo che ricorda situazioni piacevoli (36%). Ma per un italiano su 3, è la birra, condivisa in buona compagnia che regala questa sensazione di benessere con se stessi e con gli altri.

 

LA RAPPRESENTAZIONE ARTISTICA DEL CONCETTO DI SENTIRSI A CASA

Se psicologia e antropologia indagano l’evolversi del concetto rapportandolo alla globalizzazione, l’arte, invece, porta all’attenzione del grande pubblico il concetto attraverso “Feeling at home”, mostra fotografica itinerante che farà tappa a ottobre al GAM di Catania. Curata da Giusy Tigano, racconta attraverso 90 scatti di 9 autori differenti questa idea e sensazione: offre differenti visioni e si propone come una preziosa opportunità di riflessione, di crescita e di ricerca di identità. Anche Elisa, in arte Disegnetti Depressetti. ha descritto nei suoi disegni cosa significa sentirsi a casa. In una recente intervista ha affermato ’Casa è un posto dove non ho bisogno di essere niente altro se non quello che sono. Casa è profumi, persone, luoghi, sapori che mi fanno stare bene. Io, è la nostra prima casa.’’

Plinio il Vecchio è stato ancora più puntuale, nella definizione: “La casa è dove si trova il cuore”:
Mentre Christian Morgenstern ha racchiuso il concetto di sentirsi a casa in un vero e proprio cammeo: “La casa non è dove vivi ma dove ti capiscono”.

 

IL FENOMENO SUI SOCIAL: 48 MILA DI POST CON L’HASHTAG “SENTIRSI A CASA”

Ma non è solo la fotografia artistica ad interessarsi del concetto: il social per eccellenza dedicato alla fotografia, ovvero Instagram è popolato da un hashtag spontaneo nato proprio dagli utenti, #sentirsiacasa, che ha toccato quota 48 mila e raccoglie contributi spontanei delle persone che attraverso questo concetto, raccontano momenti di serenità, benessere e famigliarità in situazioni particolari come serate tra amici, viaggi. Un fenomeno intergenerazionale che contamina diversi contesti e colpisce tutte le generazioni, facendole riflettere sull’evoluzione del significato che questa espressione molto diffusa porta con sè.

 

OGGETTO DI DIVERSE CANZONI DI GRANDI ARTISTI DEL PANORAMA MUSICALE NAZIONALE

Lo cantava già anni fa Lorenzo Jovanotti, nell’album “Questa è la mia casa”, dove identificava la propria casa come il posto dove “posso stare in pace”, focalizzata più su una sensazione che su un luogo. Ma la casa è diventata oggetto di diverse canzoni di altri artisti italiani come Daniele Silvestri, Coez, Dente e Colapesce, unendo generazioni diverse, dalle più alle meno giovani in questo concetto ormai diventato universalmente riconosciuto.

Birra Moretti nasce nel 1859 a Udine nella “Fabbrica di Birra e Ghiaccio” fondata da Luigi Moretti. Apprezzata da subito in tutto il Friuli Venezia Giulia, diventa in pochi decenni una birra nazionale. Esportata in oltre 60 Paesi nel mondo – fra cui gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, il Canada e il Giappone – Birra Moretti continua a essere universalmente riconosciuta anche in contesti internazionali da esperti del settore provenienti da tutto il mondo. I più recenti riconoscimenti sono stati assegnati alle specialità della famiglia Birra Moretti in occasione del Brands Award, a luglio 2017. Birra Moretti è disponibile sul canale Modern Trade e Ho.Re.Ca. nelle Birra Moretti Ricetta Originale, Birra Moretti Zero, Birra Moretti Baffo d’Oro, Birra Moretti La Rossa, Birra Moretti La Bianca, Birra Moretti IPA, Birra Moretti alla Siciliana, Birra Moretti alla Toscana, Birra Moretti Limone e Birra Moretti Zero Limone, Birra Moretti Grand Cru, Birra Moretti Grani Antichi, Birra Moretti Lunga Maturazione. Nel 2021 è nata Birra Moretti Filtrata a Freddo.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963