BUONISSIMO
Seguici

Come realizzare un impasto veloce per pizza

Con i nostri consigli riuscirai a realizzare un impasto veloce e a portare in tavola una bella pizza calda e fumante in appena due ore. Ecco come.

Come realizzare un impasto veloce per pizza

Si è fatta una certa ora e hai voglia di gustare una bella pizza fatta in casa? Non è mai troppo tardi. Un impasto perfetto ha bisogno dei suoi tempi, bisogna assecondarne le esigenze di riposo e lievitazione. Con i nostri consigli, però, riuscirai a realizzare un impasto veloce e a portare in tavola una bella pizza calda e fumante in appena due ore. Proprio così, solo con ingredienti e strumenti di facile reperibilità.

Impasto veloce per pizza: gli ingredienti

Partiamo anzitutto dagli ingredienti. Per preparare una pizza c’è bisogno di farina, acqua, olio, lievito e una puntina di zucchero. Le quantità variano a seconda dei presenti. Generalmente occorrono circa 300 grammi di farina per pizza, quindi puoi fare rapidamente il conto e regolarti di conseguenza. Per quattro persone, ad esempio, potrebbero bastare: 600 grammi di farina 0, 400 ml di acqua, un bicchierino d’olio extravergine d’oliva, un cubetto di lievito di birra oppure una bustina di lievito disidratato (privato cioè della componente acquosa), un pizzico di sale e di zucchero.

Impasto veloce per pizza: gli strumenti

Per impastare nel modo più rapido e veloce possibile c’è bisogno di una planetaria, o comunque di una comune impastatrice, o ancora di una frusta da cucina. Servono anche teglie sufficientemente spaziose e naturalmente un forno per la cottura. Forno che può tornare molto utile anche in una fase molto importante del procedimento, quella del riposo dell’impasto, in cui lo stesso lievita e assume le caratteristiche giuste per essere lavorato.

Pizza che passione, 14 milioni di pizzaioli fai-da-te in Italia

Impasto veloce per pizza: la preparazione

Ecco dunque come realizzare un impasto veloce che possa consentire di gustare due buone pizze in circa due ore. Per prima cosa occorre versare nell’impastatrice, o nella ciotola della planetaria, l’acqua, l’olio e un pizzico di sale. Dopo aver aggiunto metà della farina va azionato il gancio o occorre utilizzare una frusta per poco più di 5 minuti: in questo modo si otterrà un impasto denso, anche se piuttosto liquido. È questo il momento buono per aggiungere il lievito (da sbriciolare bene, se si utilizza il cubetto fresco), un pizzico di zucchero, il resto della farina e continuare a lavorare con gancio o frusta. Quando l’impasto è sufficientemente compatto, va lasciato lievitare per una mezz’oretta buona all’interno della ciotola, coperto da un panno. Trascorso questo periodo, l’impasto va steso (leggi qui come fare nel modo giusto) per poi essere distribuito con le mani all’interno di due teglie ben oliate e lasciato a riposare per almeno un’ora all’interno del forno spento: la superficie dell’impasto crescerà di molto durante questo frangente. Prima di togliere le teglie di impasto è buona norma far riscaldare il forno a 220 gradi, quindi si passa a condire la superficie delle pizze con salsa di pomodoro e si inforna una prima volta per 15 minuti. A questo punto si possono condire le pizze con mozzarella ed eventuali altri ingredienti, si inforna nuovamente per un’altra decina di minuti e il gioco è fatto: la pizza realizzata con impasto veloce è pronta per essere gustata.

 

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963