BUONISSIMO
Seguici

Come pulire acciughe e sarde. Consigli utili

Pulire le acciughe prima di una frittura è molto semplice: sono pochissimi passaggi.

Come pulire acciughe e sarde. Consigli utili VISUALIZZA TUTTE LE RICETTE 2

A differenza di altri pesci più nobili, acciughe e sarde si puliscono facilmente e in poco tempo.

  1. Per prima cosa, solo per le sarde, occorre togliere le squame, raschiando leggermente la pelle con un coltello;
  2. quindi si stacca la testa prendendola con due dita: tirandola in avanti usciranno anche le interiora. Infilando il pollice nell’apertura del ventre, lo si fa scorrere verso la coda aprendo completamente il pesce.
  3. Se si vuole togliere la spina, tirare dalla parte anteriore verso la coda.
  4. Una volta pulite si lavano rapidamente sotto l’acqua corrente e, se devono attendere per la cottura, si ripongono in frigorifero, coperte con un panno umido

Questa operazione è necessaria per tutte le ricette più buone a base di acciughe. Togliere la lisca consente due grossi vantaggi: prima di tutto non si rischia di ritrovare qualche aghetto tra i denti e le gengive e poi il sapore dell’acciuga non viene alterato da quello delle spine interne.

Carciofi ripieni alla siciliana in padella

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963