BUONISSIMO
Seguici

Le pesche: un antico dolce siciliano davvero sorprendente

(di Manuela Zanni) La pasticceria siciliana offre una splendida varietà di dolci le cui forme, si ispirano spesso alla natura in omaggio ai preziosi frutti, in particolare agli agrumi, donati dalla fertile Conca d’Oro.

Si ringrazia Manuela Zanni del Blog Saggi&Assaggi per i testi e la foto finale della ricetta. Le pesche: un antico dolce siciliano davvero sorprendente

La pasticceria siciliana offre una splendida varietà di dolci, le cui forme si ispirano spesso alla frutta del sud, in particolare agli agrumi, donati dalla fertile Conca d’Oro. E qui le pesche siciliane si aggiudicano il primato!

Le pesche siciliane sono vere opere d’arte dolci che nell’aspetto ricordano la rotondità e i colori dell’omonimo frutto cui sono ispirate e nel sapore ne amplificano la dolcezza e la succosità grazie alla consistenza spugnosa e al goloso ripieno.

Il dessert che proponiamo oggi, tipico della pasticceria mediterranea, ricorda l’aspetto di una brioche, o “brioscina” in siciliano. La farcitura classica è di solito la crema di ricotta, ma si possono preparare anche ripiene di crema pasticcera o confettura.

Si tratta comunque di un pasticcino a effetto sorpresa! Il colore rosso del liquore alkermes, con cui viene inzuppato, conferisce loro il caratteristico colore rosato che, insieme allo zucchero semolato, gli conferisce il tipico effetto vellutato di una pesca “spaccarella”.

Il tocco finale che potete dare ai vostri dolcetti siciliani è quello di applicare delle foglioline di pasta reale, colorata di verde, da mettere in cima alla pesca: non è solo un fattore estetico, perché infatti andrà a garantire la tenuta delle due brioches.

PESCHE SICILIANE: RICETTA

Ingredienti per 4 pezzi:

– 8 piccole brioches
– Crema di ricotta, o crema pasticcera o confettura di pesche o albicocche
– Alkermes q.b.
– Zucchero semolato q.b.
– Una sfoglia di pasta reale verde per ricavare le foglie (o foglie finte)

Procedimento

Svuotate parzialmente due brioches, farcirtele con il ripieno scelto, quindi unitele dalla parte ripiena in modo che aderiscano bene poiché la farcia farà da collante. A questo punto, inumiditele con l’alkermes e poi rotolatele nello zucchero semolato. Infine, dopo aver preparato le foglie di pasta reale, posizionarle sulla sommità delle pesche in modo da unire ulteriormente le due metà.

www.saggieassaggi.it

LEGGI TUTTO
  1. Crostata con pesche e amaretti
  2. Tiramisù
  3. Cannoli
  4. Pesche grigliate
  5. Sbriciolata alle pesche
  6. Pasta con le sarde e finocchietto selvatico

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963