BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Surimi

Il surimi, piatto tipico della tradizione giapponese, è prodotto con pesce di vario tipo (ma non polpa di granchio, come erroneamente creduto): ecco le sue proprietà. Surimi

Il surimi è un prodotto tipico della cucina giapponese. Negli ultimi decenni si è diffuso in tutto il mondo, grazi ad una corposa produzione industriale che ha via via soppiantato quella di natura più artigianale. Si tratta di un prodotto al sapore di crostacei, anche se viene realizzato con polpa di pesce, solitamente merluzzo. È commercializzato sotto forma di cilindretti colorati arancioni e bianchi. Ma quali sono le sue caratteristiche?

Surimi, proprietà principali

Il surimi può essere definito a tutti gli effetti un falso cibo: il sapore deriva infatti da aromi artificiali. Oltre alla polpa di merluzzo possono essere utilizzati scarti di altri tipi di pesce, come lo sgombro. Pertanto risulta complesso capire la provenienza del pesce impiegato per la preparazione del surimi. La polpa di pesce viene pressata e addizionata con addensanti e aromi, quindi messa in commercio sotto varie forme (principalmente a bastoncino o a sfoglia arrotolata). A dare il sapore di granchio è per l’appunto un insieme di aromi, e non la polpa di questo crostaceo.

Surimi, valori nutrizionali

Viste le modalità di preparazione, si può dire che il surimi non sia propriamente un prodotto salutare. Da un punto di vista calorico apporta meno di 100 kcal per 100 grammi di prodotto, provenienti principalmente da proteine e con una quota di grassi molto limitata. Nel surimi troviamo sali minerali quali fosforo e potassio, oltre ad una notevole quantità di sodio. Pertanto è un alimento da evitare nei casi di ipertensione. Non si rilevano inoltre fonti vitaminiche di rilievo. La particolare preparazione di questo alimento, che prevede in alcuni passaggi un uso considerevole di additivi e polifosfati, fa sì che il suo consumo debba essere moderato.

Surimi, usi in cucina

Il surimi è molto adatto per arricchire delle insalatone o come ingrediente in sughi di pesce. Può essere indifferentemente consumato come antipasto, contorno o secondo piatto. È ottimo fritto: in commercio sono molto diffuse le cosiddette chele di granchio, ovvero surimi preparato a forma di chele, che vengono panate e successivamente fritte.

LEGGI TUTTO
  1. Crostone al granchio
  2. Insalata di surimi con cetriolo, mais e maionese

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963