BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Salsa thai

La Salsa Thai è un condimento semplice e al contempo versatile. Amatissima nel sud-est asiatico, è perfetta per accompagnare antipasti, primi e secondi Salsa thai

Leggermente piccante, aromatica, con un’impronta che resta sul palato: la salsa thai è un condimento onnipresente sulle tavole thailandesi, che ha trovato largo consenso anche in Occidente grazie alla sua incredibile versatilità.

Salsa thai, proprietà principali

Pur essendo ampiamente presente in commercio, la salsa thai dà il suo meglio quando viene prodotta in casa e poi conservata. È per questa ragione che, in quel della Thailandia, la si prepara sempre all’interno di grandi pentoloni e poi la si imbottiglia, conservandola in luoghi freschi e asciutti.

Quando la si prepara, bisogna fare attenzione a ciò che si impiega per darle corpo e gusto. Nonostante, infatti, conti su pochissimi ingredienti, è necessario che siano sempre di alta qualità: peperoncini e aglio non devono presentare imperfezioni e l’aceto deve rigorosamente essere bianco (anche se è tollerato l’uso dell’aceto di mele).

Solo in questo modo, una volta unite allo zucchero, le varie componenti non perderanno forza ma si completeranno, dando vita a uno sciroppo denso che ben si presta all’uso di intingolo o di esaltatore del gusto di specifici piatti.

Salsa thai, valori nutrizionali

Essendo molto dolce, la salsa thai fornisce un apporto calorico piuttosto elevato: si parla di circa 250 calorie per 100 grammi. I macronutrienti maggiormente presenti sono i carboidrati, circa 28 grammi, di cui 22 grammi sono zuccheri. Contiene anche una minima parte di grassi (5%) e proteine (2,5%). In alcune varianti contiene anche tracce di sodio, di potassio e di magnesio.

Salsa thai, benefici e controindicazioni

La salsa thai è particolarmente calorica, cosa che la rende una buona alleata per chi sta cercando di prendere peso. Occorre, però, consumarla con attenzione: essendo squisita, infatti, si potrebbe esagerare con le dosi senza neanche accorgersene. Questo porta a una serie di effetti indesiderati, come gastrite o infiammazioni del tratto digerente (per il contenuto di peperoncino), problemi di stitichezza e, in ultimo, aumento del livello di zucchero nel sangue.

LEGGI TUTTO
  1. Satay di pollo
  2. Omelette di granchio
  3. Insalata di gamberi al cocco piccante e papaya
  4. Polpette al curry rosso

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963