BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Mostarda di Cremona

Un ingrediente dal sapore straordinario e dal gusto inconfondibile: scopriamo insieme caratteristiche e usi in cucina della mostarda di Cremona. Mostarda di Cremona

La mostarda di Cremona non ha bisogno di presentazioni perché la fama che ha a livello nazionale precede persino il suo nome. Si tratta di una preparazione culinaria straordinaria diffusa in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Questo prodotto è realizzato a partire da una conserva di uno o più frutti alla quale vengono aggiunti zucchero o miele, mosto o senape. Si ottiene così un composto simile alla marmellata, dal gusto agrodolce e piccante. Un ingrediente unico da utilizzare in cucina in tantissime preparazioni.

Mostarda di cremona, proprietà principali

Molto diffusa nelle regioni settentrionali del nostro Paese, la mostarda di Cremona è un prodotto culinario sempre presente sulla tavola degli italiani durante le festività, soprattutto nel periodo natalizio. In commercio esistono numerose varianti, alcune delle quali provengono dall’Europa, tuttavia la tradizione nostrana prevede una preparazione a base di frutta candida, zucchero e senape in quantità variabile in base al grado di piccantezza che si vuole ottenere. Alcune varianti, come quella inglese, prevedono anche l’aggiunta di altre spezie come la curcuma. La mostarda di Cremona può essere realizzata in casa, secondo la ricetta originaria, oppure acquistata al supermercato.

 Mostarda di Cremona, valori nutrizionali

La mostarda di Cremona è realizzata esclusivamente con frutta candida e sciroppo e ha una percentuale di zuccheri che si aggira tra il 50% e il 60%. Le frutte impiegate sono le mele cotogne, le pere, le albicocche, i fichi e le pesce. Per valutare l’apporto calorico totale è necessario prendere in considerazione tutti gli ingredienti impiegati e la percentuale di zucchero utilizzata. Tuttavia possiamo dire in linea generale che in 100 grammi di prodotto troviamo circa 250 calorie.

Mostarda di Cremona, usi in cucina

Gli usi in cucina della mostarda di Cremona sono tantissimi, da quelli legati indissolubilmente alla tradizione, fino a quelli più creativi e inediti. Questo prodotto culinario può essere impiegato come ingrediente strategico per farcire ravioli e tortellini dal gusto inconfondibile, oppure per accompagnare bolliti e arrosti. La mostarda di Cremona è perfetta anche se inserita in antipasti e aperitivi per accompagnare taglieri di formaggi misti.

LEGGI TUTTO
  1. Cappellacci con la zucca
  2. Tortelli di zucca

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963