BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Foglie di fieno greco secche

Le foglie di fieno greco secche sono perfette per insaporire tante ricette e apportano numerosi benefici all'organismo: ecco le loro proprietà. Foglie di fieno greco secche

Le foglie di fieno greco secche sono utilizzate come spezia in molti Paesi orientali, soprattutto in India. Si ricavano dalla pianta del fieno greco, coltivata principalmente nel Medio Oriente e nel Nord Africa. Di questa pianta si consumano i semi e per l’appunto le foglie, sia fresche che essiccate.

Foglie di fieno greco secche, proprietà principali

Le foglie di fieno greco sono trifogliate, simili a quelle del trifoglio, e di forma triangolare. Sono molto note sin dall’antichità, assieme ai semi di questa pianta, per le loro innumerevoli proprietà benefiche per l’organismo. Possono essere consumate fresche oppure dopo un attento processo di essiccatura al sole, soprattutto come spezie per insaporire decine di pietanze orientali – come il curry di carne e di verdure. Hanno un sapore simile ad un mix tra sedano e finocchio, leggermente amaro. Vengono ampiamente utilizzate nella dieta vegana per le loro notevoli proprietà nutrizionali.

Foglie di fieno greco secche, valori nutrizionali

Le foglie di fieno greco secche hanno un contenuto calorico piuttosto elevato, se consideriamo che si tratta di un alimento vegetale: siamo attorno alle 320 kcal per 100 grammi di prodotto. Tuttavia ne vengono utilizzate quantità così ridotte da non incidere particolarmente sull’apporto energetico quotidiano. La maggior parte delle calorie derivano da carboidrati e da proteine, mentre è decisamente ridotto il contenuto di grassi. Le foglie sono poi un’ottima fonte di fibre, mentre è assente il colesterolo. Tra i sali minerali, vi sono importanti quantità di potassio, sodio, ferro, calcio e magnesio. Infine, troviamo le vitamine del gruppo B, e in particolare la B6.

Foglie di fieno greco secche, benefici e controindicazioni

Le foglie di fieno greco secche vengono utilizzate da tempi immemori per favorire la digestione e stimolare l’appetito: visto il loro profilo nutrizionale, sono ottime come rimineralizzanti e per chi ha bisogno di più energia, come gli sportivi e i bimbi in crescita. Questa spezia aiuta inoltre a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e a tenere sotto controllo la glicemia, quindi può essere impiegata anche da chi soffre di diabete. Grazie agli antiossidanti, poi, contribuisce a rallentare il processo d’invecchiamento e a rendere la pelle più bella e lucente.

LEGGI TUTTO
  1. Kofte al curry

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963