BUONISSIMO
Seguici

Frutta invernale: le proprietà nascoste e i benefici

Quali sono i frutti migliori in inverno? Andiamo alla scoperta della frutta invernale: proprietà nascoste e benefici, specie per specie

Ogni periodo dell’anno è diverso. D’inverno, rispetto ai periodi più caldi dell’anno, il nostro organismo ha bisogno di percentuali diverse di carboidrati, vitamine, proteine e sali minerali. Quali sono i frutti migliori in inverno? Andiamo alla scoperta della frutta invernale: proprietà nascoste e benefici, specie per specie.

Scegliere la miglior frutta invernale

Cominciamo dalle castagne. Contengono una alta quantità di carboidrati quindi vanno consumate con moderazione. In luogo delle castagne al forno, meglio la più leggera e digeribile minestra di castagne.

Ottime anche le noci: forniscono Omega 3 e magnesio utile contro la spossatezza e i crampi muscolari. Puoi utilizzarle per preparare tanti dolci sfiziosi, come la torta di noci, la ciambella di noci o il delizioso budino di noci.

Come cucinare le castagne

Il mandarino, poi, è il più calorico tra gli agrumi e la polpa contiene vitamina A, utile a rinforzare la vista. Un’idea originale e gustosissima? Il gelo di mandarini, un tipico dolce siciliano.

Altamente consigliato il pompelmo: è ricco di vitamina C ma può influenzare l’efficacia di alcuni farmaci. Lasciati consigliare un piatto speciale: l’insalata di quinoa e pompelmo.

Dulcis in fundo, l’arancia. La maggior parte della vitamina C che contiene è racchiusa nella buccia quindi prima di scartare i canditi dal panettone…pensaci bene.

Le ricette del giorno