BUONISSIMO
Seguici

Come si conserva l'erba cipollina

L'erba cipollina è una pianta dall'aroma caratteristico, molto usata in cucina e dalle eccezionali qualità. Come conservarla nel modo opportuno?

Come si conserva l'erba cipollina

L’erba cipollina è una pianta dall’aroma caratteristico, molto usata in cucina e dalle eccezionali qualità e virtù. Appartiene alla stessa famiglia di cipolla, aglio, scalogno e porro anche se, rispetto ai suoi “cugini”, ha un gusto decisamente più leggero e meno pungente. Si reperisce e facilmente e si può coltivare anche in casa. La domanda che molti si fanno è: come si conserva l’erba cipollina?

Erba cipollina: proprietà e benefici

Prima di chiarire in che modo possiamo conservare l’erba cipollina acquistata dal nostro rivenditore di fiducia oppure raccolta dal vaso che abbiamo in giardino o sul balcone, è opportuno dare un’occhiata alle eccezionali qualità di questa pianta aromatica. Anzitutto è ricca di vitamine (C, B) e di minerali (ferro, calcio, magnesio) oltre che di fibre ed è particolarmente indicata in gravidanza, visto che al suo interno è presente acido folico. Ha proprietà depurative, antiossidanti, diuretiche, favorisce la digestione e il metabolismo, stimola la circolazione e in più ha anche effetti afrodisiaci. Non ha grassi e 100 grammi di erba cipollina apportano appena 30 calorie.

Come conservare l’erba cipollina

Il modo migliore per consumare l’erba cipollina è subito dopo averla raccolta, in modo da non far disperdere il suo sapore e il suo aroma. Cosa fare, però, quando ne abbiamo in grosse quantità? Anzitutto dobbiamo provvedere subito a lavarla accuratamente sotto acqua corrente e a farla asciugare sistemandola semplicemente su di un canovaccio pulito, senza strofinarla: rischieremmo di strapparne dei piccoli pezzi.

Erba cipollina, caratteristiche e ricette
  • Se dovete consumarla nell’arco di pochi giorni, potete riporla in dei contenitori a chiusura ermetica o avvolgerla in pellicola e sistemarla in frigo.
  • Se invece ne avete davvero tanta da conservare, potete congelarla e sistemarla nel freezer, sempre in pellicola oppure in un contenitore ermetico. Un suggerimento utile è quella di tagliarla e tritarla finemente e di disporne una piccola quantità in sacchetti monoporzione: questo per evitare che, conservando tutta l’erba cipollina in un unico sacco grande, ogni volta che dovete prenderne un po’ facciate entrare dell’ossigeno all’interno del contenitore, andando a intaccare la freschezza del prodotto.
  • Altra idea stuzzicante: quella di riempire con delle piccole quantità di erba cipollina e olio d’oliva i piccoli alloggiamenti per ghiaccio, in modo da avere delle saporite monoporzioni aromatizzate di erba cipollina sempre pronte all’uso.

Erba cipollina: come utilizzarla in cucina e le ricette utili

L’erba cipollina può essere utilizzata in cucina in sostituzione della cipolla e dello stesso aglio, di cui rappresenta un surrogato decisamente più leggero e digeribile, oltre che dal sapore meno intenso. Si sposa bene con una grande quantità di secondi piatti, oltre che per condire patate, altri ortaggi, nelle insalate. È un ottimo corroborante per dei fantastici risotti come questo, preparato con mazzancolle e cuore di ananas, si sposa benissimo con il salmone, può essere utilizzata per preparare dei caratteristici purè o delle salsine tipiche e, inoltre, può diventare anche un modo per arricchire e caratterizzare dei fantastici biscotti, come questi al pepe.

 

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963