BUONISSIMO
Seguici

Come riutilizzare l'acqua di cottura della pasta

Forse non ci abbiamo mai pensato, ma l’acqua che si usa per cuocere la pasta potrebbe essere riutilizzata in vari modi evitando sprechi inutili.

Forse non ci abbiamo mai pensato, ma l’acqua che si usa per cuocere la pasta potrebbe essere riutilizzata in vari modi. È un ulteriore passo per evitare sprechi inutili. Scopri come riutilizzare l’acqua di cottura della pasta nella maniera più opportuna.

L’acqua di cottura per la cura del corpo

Per esempio, grazie all’amido e ai sali minerali che ha assorbito durante la cottura della pasta, l’acqua diventa un toccasana per i capelli o per i piedi. La si può utilizzare per impacchi da applicare prima dello shampoo oppure per alleviare gonfiore alle gambe o per un pediluvio.

L’acqua di cottura per cucinare

Se non per la cura personale, l’acqua di cottura può diventare utile per lavare i piatti o anche per cucinare. Spesso buttata in padella con i vari alimenti li rende più gustosi o semplicemente meno asciutti e duri e può servire soprattutto per la cottura di verdure al vapore. È ottima per cucinare zuppe o minestroni, per i più temerari che si destreggiano bene tra i fornelli si può azzardare a usarla per l’impasto di pane o pizza nonché per torte salate o salatini.

Tecniche per cuocere la pasta: trucchi e consigli

L’acqua di cottura per i legumi in ammollo e…

Ultima spiaggia, l’acqua salata è l’ideale per tenere i legumi secchi in ammollo ma non per la cottura degli stessi. Infine, se raffreddata, può essere utilizzata anche per innaffiare piantine e fiori poiché ricca di sali minerali. I più ingegnosi, inoltre, la consigliano anche per preparare la pasta di sale tanto amata dai bambini per giocare.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963