BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Tartare di tonno

La tartare di tonno, facilissima da preparare anche in casa, è un antipasto sfizioso: ecco la ricetta e quali sono le sue proprietà nutrizionali. Tartare di tonno

La tartare di tonno è una pietanza dal sapore unico e delicato, che può essere usata sia come antipasto che come secondo piatto. La si ricava dal tonno fresco, e come ogni tartare non prevede cottura. Per questo motivo è importante puntare sempre sulla qualità degli ingredienti. Vediamo come si prepara e quali sono le proprietà nutrizionali di questo alimento.

Tartare di tonno, proprietà principali

La ricetta della tartare di tonno non è troppo impegnativa. Il prodotto migliore è il tonno rosso, da scegliere fresco e abbattuto (per evitare il rischio di batteri nocivi): se non lo trovate, potete tenerlo in freezer per almeno 48 ore. Tagliate il filetto di tonno a cubetti o a pezzettini, rigorosamente al coltello, quindi preparate la marinatura. Solitamente si utilizzano sale, pepe e olio extravergine d’oliva, ma è possibile aggiungere ingredienti quali scorza di limone grattugiata, timo o olio di sesamo. Dopo aver lasciato insaporire la tartare per almeno 30 minuti, aggiungete del succo di limone e servite impiattandola con un coppapasta.

Tartare di tonno, valori nutrizionali

La tartare di tonno è un piatto ricco di gusto e leggero: una porzione di 100 grammi apporta circa 220 kcal, derivanti principalmente da proteine ad alto valore biologico e da acidi grassi essenziali per l’organismo. È invece quasi irrilevante la presenza di carboidrati e di colesterolo. Si tratta quindi di un ottimo alimento per qualsiasi dieta, purché consumato con moderazione. Oltre agli acidi grassi omega 3, importantissimi per la salute cardiovascolare, la tartare di tonno ha un buon contenuto di sali minerali come il fosforo e il selenio. Sono inoltre presenti la vitamina A, fondamentale per gli occhi e la pelle, e le vitamine del gruppo B.

Tartare di tonno, usi in cucina

La tartare di tonno è un vero e proprio piatto, e può essere consumato sia come antipasto insieme ad una buona insalata che come pietanza a sé stante. Se avete un pizzico di fantasia, potrete inventare decine di ricette che la vedano come protagonista.

LEGGI TUTTO
  1. Calamarata colorata

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963