BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Soppressa veneta

La soppressa veneta è un insaccato dal gusto deciso, formato da un mix di carni suine magre e grasse: scopriamo le sue proprietà nutrizionali. Soppressa veneta

La soppressa veneta, tradizionalmente conosciuta anche come sopressa, è un salume tipico della regione Veneto. Si tratta di un prodotto derivante da carni di maiale, formato da pochi ingredienti genuini. Ne esistono diverse versioni, ciascuna con la propria ricetta: una delle più famose è la Sopressa Vicentina, che ha ottenuto la certificazione DOP.

Soppressa veneta, proprietà principali

La soppressa veneta è un insaccato tra i più rinomati del nord Italia, preparato con varie carni del maiale mescolate per ottenere un buon equilibrio tra parti grasse e magre, così da esaltarne ancora di più il sapore. Al mix di carne, sono aggiunte varie spezie tra cui sale e pepe nero (in alcune versioni, è previsto anche l’aglio che dona una nota più decisa al salume). La soppressa viene quindi insaccata in budelli di origine bovina e lasciata stagionare per un periodo minimo di due mesi. La si può consumare al naturale, magari in un tagliere misto di affettati e formaggi, o utilizzata per arricchire numerose ricette.

Soppressa veneta, valori nutrizionali

La soppressa veneta è un salume formato da carne di maiale, dal contenuto calorico piuttosto elevato. Una porzione di 100 grammi può apportare dalle 350 ad oltre le 400 kcal, molte delle quali derivanti da grassi, equamente divisi tra saturi e insaturi. Vi è anche un’ottima presenza di proteine, mentre i carboidrati e le fibre sono pressoché inesistenti. Tra i sali minerali troviamo principalmente ferro, fosforo e selenio, inoltre la soppressa veneta contiene buone quantità di vitamine del gruppo B (soprattutto la B12, presente solo in alimenti di origine animale).

Soppressa veneta, benefici e controindicazioni

La soppressa veneta è un’ottima fonte di proteine ad elevato valore biologico, così come di ferro: quest’ultimo è un minerale fondamentale per la nostra salute, perché contribuisce alla formazione dei globuli rossi e contrasta l’anemia. Tuttavia, questo salume deve essere consumato con moderazione. Contiene infatti importanti quantità di grassi e di colesterolo, che lo rendono sconsigliato a chi è a dieta. Inoltre è ricco di sodio, controindicato a chi soffre di pressione alta.

LEGGI TUTTO
  1. Salsa peverada
  2. Anatra al Cognac

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963