BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Kiwi giallo

Il kiwi giallo ha un sapore più dolce e tropicale rispetto al kiwi verde, e ha anche altre caratteristiche davvero interessanti: scopriamole insieme Kiwi giallo

Succoso, dal sapore molto più tenue e goloso rispetto al “fratello” verde, con un colore inconfondibile: il kiwi giallo è un frutto versatile, ottimo da consumare da solo o come ingrediente per ricette prevalentemente dolci.

Kiwi giallo, proprietà principali

Il kiwi giallo proviene da una precisa pianta, l’actinidia chinensis, originaria della Cina. Questa pianta appartiene alla famiglia delle actinidiaceae (la stessa dell’uva spina cinese), da sempre rinomate per le loro proprietà mediche. All’inizio, l’actinidia chinensis veniva usata più che altro come pianta ornamentale, data la sua conformazione particolare, con liane rampicanti che possono raggiungere i 10 metri di lunghezza.

Con il passare del tempo, però, ci si accorse che i frutti che crescevano rotondi e succosi (soprattutto se la pianta sorgeva all’interno di foreste montane o in boschetti erbosi in alte colline) avevano un gusto particolare, dolce e tropicale, e facevano anche bene alla salute. Diversi dai kiwi anche per la forma (i kiwi gialli sono leggermente più oblunghi), questi frutti si sono distinti per il colore della polpa di un giallo che può andare dal tenue all’oro.

Si cominciò dunque a raccoglierli alla fine dell’estate e a mangiarli freschi o a utilizzarli per sorbettimarmellate o addirittura insalate.

Kiwi giallo, valori nutrizionali

Il profilo nutrizionale del kiwi giallo è interessante perché nonostante l’apporto calorico davvero basso (61 calorie per 100 grammi), si tratta di un frutto particolarmente ricco di macronutrienti, vitamine e sali minerali. Riguardo ai macronutrienti, interessante è la quantità di carboidrati (circa 15 grammi) e di zuccheri (9 grammi). Il kiwi giallo contiene per altro anche fibre (3 grammi) e proteine, pur essendo principalmente composto d’acqua. Andando invece alle vitamine, è altissima la quantità di vitamina C (92,7 mg), mentre per i sali minerali sono alte le concentrazioni di potassio (ben 312 mg), fosforo e calcio (entrambi intorno ai 35 mg).

Kiwi giallo, benefici e controindicazioni

Come abbiamo già detto, il kiwi giallo è prevalentemente composto d’acqua, cosa che lo rende perfetto per combattere la disidratazione. Inoltre, grazie alla combo vincente di vitamine e sali minerali, pare che questo tipo di kiwi aiutino a regolare il flusso all’interno delle arterie, non solo prevenendo eventuali coaguli ma anche migliorando in senso generale la salute dell’apparato cardiovascolare. Data l’alta quantità di vitamina C, infine, il consumo di kiwi gialli è particolarmente indicato quando ci si ammala di influenza. Non ci sono particolari controindicazioni nel consumo di kiwi gialli, ma è sempre meglio moderarsi: l’alto contenuto di potassio, per esempio, può causare crampi, nausea e dolori allo stomaco.

LEGGI TUTTO
  1. Involtini di kiwi giallo

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963