BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Funghi shiitake

I funghi shiitake provengono dall'Asia orientale e sono ricchi di sapore e benefici per la salute. Ideali per fritture, zuppe, stufati e tantissimi altri piatti Funghi shiitake

I funghi shiitake sono tra i funghi più popolari e consumati del mondo, apprezzati per il loro gusto ricco e saporito e per via dei tanti benefici che apportano per la salute. La medicina tradizionale cinese li considera un vero scrigno delle meraviglie, ottimi per rafforzare il sistema immunitario e il cuore.

Funghi shiitake, proprietà principali

Dall’Asia orientale alle tavole di tutto il mondo, i funghi shiitake (Lentinula Edodes) sono un ingrediente davvero sorprendente. L’aspetto è inconfondibile: piccoli funghi (tra i 5 e i 10 cm di diametro) di un colore che varia dal marrone chiaro al marrone scuro che in natura crescono su alberi di latifoglie in decomposizione (in autunno). Circa l’83% dei funghi shiitake viene coltivato in Giappone, ma oggi esiste un’ampia produzione anche negli Stati Uniti, in Canada, a Singapore e in Cina. Si possono consumare in tanti modi diversi, sia freschi che essiccati (i più diffusi), ma anche sotto forma di integratori alimentari. C’è una particolarità che rende i funghi shiitake davvero speciali: il sapore umami. Significa cioè che, per via dell’alto contenuto di glutammato, hanno questo gusto salato o “carnoso” tipico di alimenti ad alto contenuto proteico come frutti di mare, carni, formaggi stagionati, alghe, alimenti a base di soia e i funghi in generale. Sia i funghi shiitake secchi che quelli freschi vengono utilizzati in fritture, zuppe, stufati e tantissimi altri piatti.

Funghi shiitake, valori nutrizionali

I funghi shiitake sono un ingrediente con pochissime calorie e una buona quantità di proteine, fibre, minerali come zinco, manganese e selenio, vitamina D e vitamine del gruppo B. Questi deliziosi funghi hanno un contenuto nutrizionale davvero variegato che annovera anche polisaccaridi, terpenoidi, steroli e lipidi, alcuni dei quali con effetti immunostimolanti, ipocolesterolemizzanti e antitumorali.

Funghi shiitake, benefici e controindicazioni

I funghi shiitake hanno sempre svolto un ruolo da protagonisti nella medicina cinese tradizionale, antichissima e oggi conosciuta anche in Occidente. Lo stesso vale per le culture di Giappone, Corea e Russia orientale dove questi funghi sono sempre stati aggiunti alla dieta con la convinzione che abbiano la capacità di rinforzare la salute e aumentare persino la longevità delle persone. In effetti i funghi shiitake sono ricchi di benefici per l’organismo, prima di tutto migliorano la circolazione e contribuiscono a un’efficiente attività cardiaca. Alcuni studi (non del tutto comprovati) sostengono, inoltre, che i composti bioattivi presenti nei funghi shiitake possano proteggere da forme tumorali e avere effetti antibatterici, antivirali e antimicotici. Attenzione a non consumarne troppi: sebbene siano leggeri, nutrienti e gustosi i funghi shiitake possono causare alcuni effetti collaterali come eruzioni cutanee, problemi digestivi e maggiore sensibilità alla luce solare.

LEGGI TUTTO
  1. Brodo dashi
  2. Tagliolini di grano con trota
  3. Futomaki
  4. Il pollo che non c'è
  5. Minestra di crisantemi e ginseng

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963