BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Fagianella

La fagianella, pur essendo un tipo di selvaggina, ha un sapore piuttosto delicato: ecco come usarla in cucina e quali sono i suoi valori nutrizionali. Fagianella

La selvaggina presenta solitamente un gusto molto particolare, e non è apprezzata da tutti. Non è però il caso della fagianella, le cui carni sono saporite ma mantengono comunque un tocco di delicatezza. Questo animale è l’esemplare femmina del fagiano, un volatile dalle dimensioni di una grossa gallina e dal piumaggio molto particolare. La fagianella è solitamente di colore marrone e ha delle piccole macchioline sul dorso, che permettono di individuarla facilmente.

Fagianella, proprietà principali

La fagianella ha carni tenere e molto apprezzate: una delle parti più buone è il petto (proprio come accade per il pollo), che possiamo valorizzare anche semplicemente preparandolo in padella con un po’ di burro e qualche spezia. In generale, si tratta di un prodotto molto versatile e adatto a molteplici cotture, come quella al forno e quella in umido. Dobbiamo solo considerare che è una carne che tende a seccarsi facilmente. Vi si possono inoltre preparare deliziosi sughi per primi piatti.

Fagianella, valori nutrizionali

La carne della fagianella non è particolarmente calorica: una porzione di 100 grammi apporta circa 140 kcal, la maggior parte delle quali derivanti da proteine ad alto valore biologico. Ha invece una limitata presenza di grassi. Per quanto riguarda i sali minerali, spiccano il potassio e il ferro. Mentre a livello vitaminico troviamo principalmente le vitamine del gruppo B.

Fagianella, benefici e controindicazioni

La fagianella è un alimento ideale da inserire in qualsiasi dieta, anche per chi segue un regime ipocalorico. Grazie all’elevato contenuto proteico, è un ottimo alleato degli sportivi e dei bambini in crescita, ma anche di chi ha bisogno di fare il pieno di energia. Essendo povera di grassi e ricca di potassio, ha inoltre proprietà benefiche per il cuore, contribuendo a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. È bene limitarne il consumo se si soffre di gotta o di iperuricemia, perché possiede importanti quantità di purine, sostanze che non hanno alcun effetto negativo in chi è in salute.

LEGGI TUTTO
  1. Fagiano al forno
  2. Petti di fagianella al timo
  3. Pappardelle alla cacciatora

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963