BUONISSIMO
Seguici

Cacao dolce in polvere

Il cacao dolce viene modificato dal classico cacao amaro dalle suore dei conventi: a qui il grande successo in Europa, diventando un cibo "dei ricchi". Nascono così le cioccolaterie. Cacao dolce in polvere

Il cacao per Maya e Aztechi era considerato il cibo più prelibato e preferito dagli dei, tanto da offrirlo in dono alle divinità. Gli Aztechi usavano i chicchi di cacao come scambio di valore, al pari delle monete. Tanto che si racconta che il motivo per cui Cristoforo Colombo lo portò in Europa durante il suo primo viaggio di rientro in Europa, fu proprio l’enorme valore che gli indigeni attribuivano a questo alimento. Tante le leggende che raccontano l’origine della pianta da cui si ricava il cacao: una delle più emozionali parla di una principessa che si lasciò uccidere piuttosto che tradire il marito. Dal suo sangue, nacque un albero il cui frutto racchiudeva “semi amari come le sofferenze dell’amore, forti come la virtù, arrossati come il sangue”.

Cacao dolce in polvere, proprietà principali

Saranno le suore di un convento messicano a “contaminare” la versione originale, amara, sostituendo gli ingredienti amaricanti con la vaniglia e lo zucchero di canna. Con queste caratteristiche la ricetta viene portata in Spagna dai missionari e subito replicata a scopo medicinale nelle spezierie dei monasteri. Il passaggio da farmaco a bevanda di moda fra le famiglie aristocratiche avviene in breve tempo: in questo modo nelle grandi città nascono anche le cioccolaterie, dapprima nella penisola iberica e poi in tutta Europa.

Cacao dolce in polvere, valori nutrizionali

100 grammi di cacao dolce in polvere contengono circa 355 calorie. Un’assunzione moderata favorisce un buon assorbimento di sodio, ferro, calcio e fosforo.

Cacao dolce in polvere, benefici e controindicazioni

È proprio nel cacao che si trovano le più alte concentrazioni di serotonina, l’ormone della felicità, specificità che suggerisce un consumo controllato, a qualsiasi età. Fonte importante di antiossidanti, sostanze che aiutano a combattere l’azione dei radicali liberi. Ha un’azione energetica che ne consiglia l’assunzione soprattutto a sportivi e adolescenti senza tralasciare la presenza di caffeina, alleata della concentrazione. Di contro, non andrebbe offerto ai bambini da zero a tre anni per il rischio di possibili reazioni allergiche ed è fortemente sconsigliato alle donne che allattano al seno.

LEGGI TUTTO
  1. Crostata al cioccolato
  2. Torta di mele e uva
  3. Torta al cacao e cocco
  4. Segreto della dama alle nocciole
  5. Mousse di castagne e cacao
  6. Tortini al cioccolato con fragole
  7. Ciambella di cioccolato farcita

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963