BUONISSIMO
Seguici

Tutti i coltelli fondamentali per cucinare

Ecco un'utile guida ai vari tipi di coltelli, le loro caratteristiche e i loro utilizzi. Impara a usare quello adatto in ogni situazione.

  • La cucina è una vera e propria arte, e come ogni arte necessita dei giusti strumenti. I coltelli sono tra i principali: sono infatti necessari ogni qualvolta ci si accinge a preparare una ricetta, andando a lavorare gli alimenti per renderli cucinabili. Bisogna tagliare, pulire, ridurre di dimensioni e via di seguito. Ed è importante sapere che a seconda dell’uso che se ne vuole fare si devono usare diversi tipi di coltelli da cucina.

    I coltelli più comuni in cucina

    Vi sono dei tipi di coltelli da cucina che tutti abbiamo nel nostro cassetto: sono quelli comuni, che chiunque conosce e che vengono utilizzati anche semplicemente durante il pasto. Ecco i principali.

    Coltello corto a lama seghettata

    Tra i tipi di coltelli da cucina, questo è particolarmente versatile ed utile per il taglio di alimenti con una crosta od una pelle dura - es. pane e salsicce o pomodori - i denti presenti sulla parte tagliente di questo coltello consentono di esercitare una pressione maggiore e la stessa lama ha uno spessore inferiore alla media.

    Coltello a bordo diritto

    Questo coltello è ottimo per il taglio di carni crude, ma anche per affettare salmone e verdure. Il vantaggio del bordo diritto della lama è che questa può essere periodicamente affilata anche in casa, in quanto questa lama lavora al meglio soltanto se è affilata come un rasoio.

    Coltello con bordo "Granton"

    Questa lama, conosciuta anche come lama "kullenshiff", presenta profonde incavature ai lati che si riempiono dei succhi dell'alimento che si sta affettando, consentendo tagli molto accurati e sottili che non triturano la carne, le scanalature svolgono anche la funzione di eliminare i residui di materiale tagliato senza lasciarlo aderire alle pareti della lama.

    Coltelli per sbucciare

    Questa categoria di coltelli da cucina presenta una lama che ha sempre un punto più sottile, inoltre questi coltelli sono molto corti per consentire un controllo più accurato del taglio, ovviamente oltre che per sbucciare possono essere utilizzati anche per altre funzioni.

    Coltello con lama a becco d'uccello

    Ottimo per sbucciare ogni tipo di frutto rotondo come mele o arance, ma anche alcuni tipi di verdure, questo tipo di lama si presta molto bene anche a separare la carne dall'osso e per effettuare tagli che richiedono molta precisione.

    Coltello piede di pecora

    Un nome molto particolare per un coltello a lama diritta ottimo per pelare o per livellare le verdure alla stessa lunghezza, come ad esempio può capitare con gli asparagi.

    Clip Point (Granny)

    Questo coltello viene utilizzato per rimuovere gli occhi dalle patate o tagliare a pezzetti le olive, ma anche per affettare i pomodori.

    Coltelli per il pane

    È uno dei tipi di coltelli da cucina più comuni. Viene utilizzato per tagliare il pane senza sbriciolarlo. Ha una lama media o lunga, tra i 15 e i 25 centimetri, dentellata, ed è ben affilato. Consente di affettare il cibo senza schiacciarlo. Per questo viene utilizzato non solo per tagliare il pane, ma anche altri alimenti teneri dotati di crosta o di una scorza croccante.

    La versione meno lunga è utile anche per frutta o verdura con buccia resistente, come il limone, la zucca, i cespi di insalata, i cavoli, l’ananas, l’anguria. Grazie al suo bordo frastagliato si ottengono ottimi risultati anche con ortaggi morbidi con superficie lucida, ad esempio i peperoni o i pomodori, ma anche le melanzane. Quello a lama lunga è invece utilizzato principalmente per il pane, o altri prodotti da forno, ma anche dolci glassati e crostate.

    Mannaie

    Questa è una tipologia di coltelli da cucina che ben si presta a tagliare anche le ossa del pollame e il cui funzionamento è garantito più dal peso che dall'azione del tagliare. La larghezza della lama è adatta anche a schiacciare semi o spicchi d'aglio.

    Coltelli per ostriche

    Non si potevano tralasciare i coltelli per ostriche, caratterizzati da un'estrema robustezza, lunghezza molto ridotta e solitamente dotati di una guardia alla fine della lama per impedire che una manovra errata possa provocare ferite a causa del guscio tagliente di questi gustosi molluschi. La lunghezza di questi coltelli, comprensiva del manico, si aggira sui 20 centimetri.

    Coltelli professionali

    Vi sono poi i coltelli professionali, quelli che si possono trovare nella cucina di qualsiasi chef.

    Coltello da Chef

    Questo è uno dei tipi di coltelli da cucina che non può mancare in un ristorante. Si tratta di una lama di grande qualità, versatile ed efficiente, nonché uno degli strumenti principali di un cuoco. La sua versatilità consente la preparazione di differenti tipi di cibo, ed è in grado di affrontare davvero moltissime preparazioni. Trita erbe e carne, affetta, riduce a cubetti la verdura, taglia il pesce.

    Per questo è un coltello particolarmente costoso. Utilizzando la lama di piatto, si possono tritare le spezie, l’aglio, ma anche rompere il guscio dei crostacei. La parte posteriore è invece utile per sminuzzare gli ingredienti più difficili, applicando l’adeguata dose di forza. Ma si può altresì usare per snocciolare le olive o schiacciarle. È dotato di una lama triangolare, bilanciata, dritta, ampia e liscia, con una curvatura sulla lunghezza e la punta affilata.

    Può esser lungo dai 15 ai 30 centimetri. La lama solitamente è in acciaio inox, a volte con una percentuale di carbonio, che lo fa durare maggiormente. In alternativa, la lama può essere in ceramica.

    Coltello spelucchino

    Si tratta di una lama di piccola dimensione, che diventa utile laddove il coltello da cuoco non riesce ad arrivare. È utile per tagliare la frutta e la verdura utilizzando il tagliere, ma anche per pelare. Essendo piccolo è anche molto maneggevole. La lama è lunga dagli 8 agli 11 centimetri e può essere dritta o curva, ma anche seghettata. In questo caso è adatta per i pomodori.

    Coltello Santoku

    Si tratta di uno dei tipi di coltelli da cucina giapponesi più diffusi. È in grado di tagliare, sfilettare e disossare. Leggero e sottile, viene utilizzato per ogni tipo di preparazione, grazie alla sua maneggevolezza e precisione. La sua lama, dai 18 ai 22 centimetri, è piuttosto larga e in alcuni casi alveolata, per impedire che v i restino attaccati residui di cibo. Anche il manico può essere di diversi tipi: in legno duro, come ebano, bambù, od olivo, oppure con materiali moderni come nylon o fibrox.

    Coltello per sfilettare il pesce

    Uno dei coltelli da filettatura più diffusi è quello per sfilettare il pesce, che si caratterizza per la sua lama flessibile, che consente di tagliare i filetti del pesce velocemente. Realizzato in acciaio inox o in ceramica, si caratterizza per una grande precisione di taglio. Il manico ha una forma anatomica, per non affaticare il polso.

    Coltello per formaggi

    I coltelli da formaggio sono di diversi tipi, a seconda di cosa si debba tagliare. C’è il coltello da Grana, che si caratterizza per una lama corta e appuntita. C’è il coltello per pasta dura, ideale per tagliare in modo preciso, grazie alla lama affilata. Talvolta sulla punta presenta una sorta di forchetta, utilizzata per servire il formaggio.

    Infine c’è quello per pasta morbida, che presenta dei fori sulla lama per non fare attaccare il formaggio.

    Coltello per disossare la carne

    Sempre tra i tipi di coltelli da cucina professionale si può annoverare quello per disossare la carne. Presenta una lama sottile e affilatissima, ed è un grado di togliere la carne dalle ossa. Particolarmente maneggevole e flessibile, presenta una curvatura che consente si ottenere un taglio netto e preciso della carne, evitando gli sprechi.

    Possono essere di diverse dimensioni: small per disossare volatili, con lama da 10-12 centimetri; medium per disossare il prosciutto, con una lama di 13-14,5 centimetri; large per disossare tagli di carne più grossi, con lama di 15-18 cm; extra-large per il bestiame intero, con lama di oltre 20 cm.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963