BUONISSIMO
Seguici

Dolomiti Paganella: prodotti tipici da gustare, dal miele al vino

Un viaggio nel gusto delle Dolomiti Paganella, fra conserve, formaggi e miele

Dolomiti Paganella: prodotti tipici da gustare, dal miele al vino

Prati verdi che si alternano a boschi, laghi e natura incontaminata: no è un sogno, ma le Dolomiti Paganella un luogo magico e tutto da scoprire, dove la bellezza dei paesaggi si mescola con tradizioni millenarie e una splendida cultura gastronomica.

Qui nascono prodotti tipici unici, frutto dell’armonia fra uomo e territorio, perfetti per arricchire la tavola e raccontare la vita di montagna. Dal miele delizioso, al vino di gran carattere, sino ai formaggi della tradizione: le Dolomiti Paganella si raccontano a tavola con 5 prodotti da scoprire, gustare e amare.

Miele 

bambino-girasole

I prati e i boschi trentini sono i luoghi in cui nascono numerose varietà di miele, da quello Millefiori all’Acacia, passando per la melata di bosco, il miele di erba medica o quello di tarassaco e melo. Fra le piccole realtà di questo settore c’è Apicoltura Castel Belfort, azienda agricola a conduzione familiare attiva da oltre 40 anni a pochi passi dalle suggestive rovine di Castel Belfort nel comune di Spormaggiore. 800 alveari, tra le montagne e le colline, regalano un miele di alta qualità con caratteristiche uniche.

Confetture e composte

conserve

La mela è senza dubbio il frutto simbolo del Trentino, ma il territoro offre anche tanti altri frutti straordiari. In queste terre infatti si coltivano pere, albicocche, ribes e prugne: delizie da portare in tavola sotto forma di confetture e composte, preparate secondo antiche ricette. Proprio come quelle preparate dall’Azienda Agricola Paolo Perlot, a Fai della Paganella. Qui si coltivano seguendo il metodo biologico, diverse varietà di frutta, verdura e patate trasformate in due laboratori della Val di Gresta. I prodotti da non perdere? La confettura e la composta di ribes, la mostarda di ribes e crauti e il dado vegetale.

Piante officinali

bambine

Le altitudini, la varietà di paesaggi, fra boschi, ruscelli e prati, e i tanti microclimi, hanno reso il Trentino una zona con una ricchissima tradizione riguardo le piante officinali. Da secoli infatti vengono usate non solo in erboristeria, ma anche in cucina. A portare avanti questa tradizione a Fai della Paganella c’è l’Azienda Agricola “El Mas del Sisto”, una realtà Bio che unisce tecniche moderne e saperi antichi. 

Latte e Formaggio

mucca

I pascoli della Paganella ospitano da sempre le mucche che, grazie a quest’erba straordinaria, produconoo un latte genuino e fresco. Fra le latterie e i caseifici della zona della Paganella c’è Agritur Maso Grezi, di Andalo, specializzato nella produzione di prodotti caseari artigianali con lavorazioni ispirate alla tradizione trentina. Dai formaggi freschi e di stagione al burro sino allo yogurt, il caseificio valorizza la tradizione, puntando su una produzione che rispetta il territorio

Vino

dolomiti

Nell’area della Paganella e della Piana Rotaliana vengono prodotti vini di altissimo livello. Come il Teroldego, tipico di queste zone, caratterizzato da un colore rosso rubino e riflessi porpora, con aroma di viola, lampone, ciliegie e mandorle. Un vino unico nel suo genere, prodotto da Elisabetta Foradori che ha contribuito alla rivalutazione di questo vitigno autoctono, tanto da guadagnarsi il soprannome di “la signora del Teroldego”. L’Azienda Agricola Foradori si trova a Mezzolombardo, nel cuore della Piana Rotaliana.

Contenuto offerto da Dolomiti Paganella

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963