BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Rosa canina

Proprietà benefiche, caratteristiche e usi in cucina della rosa canina, l'arbusto selvatico spontaneo da cui si ricavano le ottime bacche rosse Rosa canina

La rosa canina è un arbusto selvatico spontaneo molto diffuso in Italia, facente parte della famiglia delle Rosaceae. Le sue bacche, considerate un autentico rimedio naturale, vengono spesso utilizzate nella preparazione di marmellate, liquori e tisane. Scopriamone proprietà benefiche e caratteristiche.

Rosa canina, proprietà principali

Ricca di vitamina C, addirittura più degli agrumi, ma anche di vitamine A, E e K, la rosa canina ha proprietà antiossidanti e previene in modo efficace l’invecchiamento cellulare, rafforzando nel tempo stesso il sistema immunitario. Contiene tannini grazie ai quali gode di proprietà astringenti, che si rivelano particolarmente utili contro la dissenteria. Ha anche potere antinfiammatorio, soprattutto sotto forma di infuso, ed è energetica se utilizzata nella preparazione di confetture. E ancora diuretica, tonica, idratante, tant’è che le bacche vengono spesso utilizzate in ambito cosmetico per farne creme e altri prodotti. Consigliata, sotto forma di polvere, anche in caso di disturbi di tipo articolare. Benefica per le vie urinarie e respiratorie.

Rosa canina, valori nutrizionali

Contiene numerose vitamine del gruppo C dalle preziose proprietà antiossidanti e antianemiche, ma anche vitamine A, E e K. La rosa canina è inoltre ricca di tannini e polifenoli, che sono preziosi antiossidanti. Contiene anche minerali, pectine, acidi organici e carotenoidi. E ancora antociani e zuccheri. Insomma, si tratta di una bacca estremamente benefica, non a caso utilizzata in diversi ambiti, non solo quello alimentare.

Rosa canina, usi in cucina

La rosa canina viene spesso utilizzata per preparare marmellate dal gusto prelibato, facili da fare anche in casa purché le bacche vengano pulite correttamente. Ma anche composte che possono essere abbinate, per esempio, ai formaggi o piatti di carne. Viene anche utilizzata nella preparazione di benefici infusi e di tisane. In questo caso le bacche di solito sono essiccate. La si può inoltre impiegare nella preparazione di centrifugati, abbinata ad altri frutti come, per esempio, le mele renette o di altre qualità.

LEGGI TUTTO
  1. Tisana per il rientro al lavoro
  2. Nyponsoppa

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963