BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Pistacchi verdi di Bronte

I pistacchi verdi di Bronte, coltivati soprattutto nella Sicilia orientale, sono una varietà di frutta secca molto apprezzata: ecco i valori nutrizionali. Pistacchi verdi di Bronte

Pistacchi verdi di Bronte, proprietà principali

I pistacchi verdi di Bronte sono i frutti della pianta del pistacchio, specificatamente della qualità prodotta nella zona della cittadina di Bronte, in Sicilia, alle pendici dell’Etna. La pianta è originaria del Medio Oriente ed è arrivata in Sicilia durante il periodo della dominazione araba. I frutti hanno la tipica forma allungata, schiacciata: li si può consumare al naturale (dopo salatura o tostatura) oppure possono essere utilizzati come ingredienti in molte preparazioni culinarie, sia dolci che salate. La pianta ha un ciclo biennale, per cui la disponibilità del prodotto (ed il prezzo) è suscettibile di notevoli variazioni, anche repentine.

Pistacchi verdi di Bronte, valori nutrizionali

Da un punto di vista nutrizionale, i pistacchi verdi di Bronte – che appartengono alla categoria della frutta secca – sono un alimento molto calorico. L’apporto energetico ammonta a circa 600 kcal per 100 grammi, provenienti principalmente dai grassi e in modo contenuto dalle proteine, mentre il livello di carboidrati è abbastanza basso. I grassi presenti sono prevalentemente di natura insatura. Tra le vitamine troviamo soprattutto quelle del gruppo B e la vitamina PP. Dal punto di vista dei sali minerali vi sono notevoli concentrazioni di magnesio, ferro, potassio, fosforo e calcio, elemento quest’ultimo molto importante per la salute delle ossa. Non si rileva invece la presenza di colesterolo.

Pistacchi verdi di Bronte, benefici e controindicazioni

Il contenuto calorico dei pistacchi verdi di Bronte lo rendono un alimento ideale per chi necessita di un notevole apporto energetico, come ad esempio gli sportivi, che possono contare anche su un profilo minerale dell’alimento molto importante in fase di recupero dallo sforzo fisico. Per chi è poco incline all’attività fisica, il consumo deve essere invece moderato. La presenza di acidi grassi polinsaturi e di antiossidanti aiuta a contrastare l’ipertensione e l’ipercolesterolemia. Tra le controindicazioni va evidenziata la possibilità che i pistacchi verdi di Bronte possano causare reazioni allergiche: si tratta, tra l’altro, di una evenienza comune alla frutta secca in generale.

LEGGI TUTTO
  1. Couscous con pistacchi e gamberi
  2. Pollo con scalogni e pistacchi al pepe rosa

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963