BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Macis in polvere

Dal gusto delicato e con tantissime proprietà, il macis è una spezia: l'ingrediente perfetto per tantissime ricette e per cocktail particolari Macis in polvere

Conosciuto anche con il nome di “fiore della noce moscata”, il macis è una spezia indonesiana. Ha un sapore delicato e si utilizza per aromatizzare varie pietanze. Si ottiene dalla parte esterna del seme della Myristica fragrans, ossia l’albero della noce moscata, originaria delle isole Molucche, in Indonesia. La membrana ha un colore rosso intenso che racchiude la più famosa noce moscata. La copertura del seme viene fatta essiccare, spezzettata o ridotta in polvere per ottenere il macis e usarlo in numerose ricette.

Macis, proprietà principali

Il sapore e l’odore del macis ricordano molto quello della noce moscata, anche se è molto più dolce, fiorito e delicato. Questa spezia si sposa bene con piatti sia dolci che salati, spesso in unione con altre spezie. Si può sfruttare inoltre per arricchire cocktail e drink. Quando è fresco il macis ha un colore rosso brillante, mentre una volta essiccato tende a diventare giallo-marrone chiaro, con un aroma ancora più intenso.

Macis, valori nutrizionali

100 grammi di macis in polvere apportano circa 475 calorie con 8,17 grammi di acqua, 6,71 grammi di proteine, 32,38 grammi di lipidi (di cui 9,510 grammi di grassi saturi), 11,170 grammi di grassi monoinsaturi e 4,390 grammi di grassi polinsaturi.

Macis, benefici e controindicazioni

Il macis contiene moltissime sostanze che sono utili per il benessere dell’organismo, come sali minerali, fibre, vitamine e acidi grassi. Le proprietà di questa spezia sono simili a quelle della noce moscata. Ha un potere digestivo e benefico per l’intestino, contrastando diarrea, senso di nausea e gonfiori intestinali. In Indonesia, il macis viene usato per contrastare diversi problemi dell’apparato respiratorio come tosse, bronchite e raffreddore per via del suo potere fluidificante. Viene inoltre considerato un antiossidante naturale, in grado di fermare l’invecchiamento cellulare, e un analgesico contro crampi addominali, mal di denti e muscoli tesi. Tuttavia è importante non esagerare mai con le dosi perché questa spezia ha diverse controindicazioni. Fra gli effetti collaterali troviamo vomito, crampi addominali e nausea, mentre potrebbe interferire con alcuni medicinali.

LEGGI TUTTO
  1. Insalata di granseola
  2. Zuppa olandese di pesce
  3. Biryani di agnello

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963