BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Alborelle secche

L’alborella secca è un ingrediente a lunga conservazione ideale per la preparazione di fumetti o altre delizie in cucina Alborelle secche

L’alborella è un pesce d’acqua dolce dalle proprietà virtuose appartenente alla famiglia dei Ciprinidi. Il nome scientifico è Alburnus arborelle e si trova soprattutto nei fiumi e nei laghi dell’Italia settentrionale, in particolare in Trentino. Vengono consumate fresche oppure esiccate, nel caso delle alborelle secche, da aggiungere a zuppe o preparazioni lunghe per conferire un sapore di pescato delizioso. Provale per esempio fritte nel celebre piatto a base di alborelle e polenta alla maniera trentina. Il processo di essicamento le fa durare nel tempo e compromette in minima parte la loro dimensione organolettica: basta farle rinvenire in poca acqua per poterle gustare nuovamente, buone quasi come appena pescate.

Alborelle secche, proprietà principali

Le alborelle vivono soprattutto in Italia e sono protagoniste di una quantità di ricette tradizionali. Acquistale secche per averle sempre in dispesa, in caso di necessità. Sarà sufficiente farle rinvenire nell’acqua per poterle gustare in una quantità di preparazioni. Dal carpione, per esempio, fino alle alborelle al vino. Essendo pesciolini molto piccoli – gli esemplari non superano mai i 10 centimetri – vengono spesso servite a tavola in grandi quantità. Possono inoltre essere marinate con cipolla, olio e altri profumi deliziosi e servite come antipasto con pane croccante. Di solito, dell’alborella si mangia tutto, dalla testa alla coda – lische incluse.

Alborelle secche, valori nutrizionali

Le alborelle sono un cibo sano che andrebbe consumato con più regolarità. Sono ricche di proprietà nutrizionali volte a garantire il benessere del corpo e mantengono, ciononostante, un apporto calorico molto basso. Basta pensare che 100 grammi di alborelle forniscono circa 85 kcal.

Alborelle secche, benefici e controindicazioni

Il vantaggio dell’alborella secca è la sua lunga conservazione, se custodita in luogo asciutto e lontana dalla luce. L’alborella è poi ricca di omega3 e proteine dall’alto valore biologico, essenziali per l’organismo. Sono inoltre una preziosa fonte di iodio, fosforo, selenio e contribuiscono al benessere del corpo. Va detto che il processo di essicamento potrebbe ridurre le proprietà nutritive e le caratteristiche organolettiche del prodotto. In un contesto di dieta, è consigliabile consumarle fresche quando è possibile.

LEGGI TUTTO
  1. Alborelle e polenta alla maniera Trentina

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963