BUONISSIMO
Seguici

Ricette con Olio di cartamo

L'olio di cartamo è un ingrediente perfetto per condire secondi piatti e non solo. Ecco tutte le sue caratteristiche e gli utilizzi in cucina. Olio di cartamo

L’olio di cartamo è un olio che viene estratto dai semi della pianta omonima. Il suo utilizzo è impiegato soprattutto nel settore alimentare e in quello energetico. La pianta dal quale proviene l’olio di cartamo è molto simile allo zafferano, mentre l’olio in sé ha una consistenza densa e un colore molto simile a quello dell’olio d’oliva, anche se più chiaro e meno corposo. La polvere è spesso utilizzata in cucina come valida alternativa allo zafferano.

Olio di cartamo, proprietà principali

L’olio di cartamo proviene dalla pianta aromatica che porta il suo stesso nome, anche conosciuta come zafferanone, proprio per la sua somiglianza allo zafferano. I semi del cartamo vengono utilizzati sia in polvere, come spezia aromatica, che per produrre un olio vegetale ricco di valori nutrizionali e proprietà curative. Il sapore dell’olio di cartamo è molto delicato, per questo l0ingrediente si presta a condire piatti leggeri e delicati. La pianta cresce soprattutto in Pakistan, nel Nord Africa e nel Mediterraneo Orientale e il suo utilizzo è antichissimo.

Olio di cartamo, valori nutrizionali

Le proprietà dell’olio di cartamo sono tantissime: questo ingrediente, infatti, è ricco di vitamine del gruppo C, E e K, e queste presenza nutrizionali lo rendono un valido alleato per il benessere dell’organismo umano. Inoltre, tra i composti che appartengono alla pianta troviamo anche grassi e sali organici che inevitabilmente si riflettono nei prodotti che da questa vengono estratti. Nel nostro caso, per esempio, l’olio di cartamo contiene una grande concentrazione di acidi insaturi, proteine e fibre. È altresì ricco di omega6.

 Olio di cartamo, usi in cucina

L’olio di cartamo, per le sue proprietà nutrizionali riconosciute, è molto apprezzato nell’utilizzo quotidiano. È alla base di moltissimi integratori vitaminici, ed è anche impiegato nel settore cosmetico per le medesime motivazioni. In cucina, invece, viene utilizzato per la produzione di margarine vegetali ma anche per il condimento di secondi piatti da portare in tavola. Anche se è ricco di acidi oleici, e quindi resistenti alle alte temeperature come l’olio d’oliva, il consiglio è quello di consumare l’olio di cartamo a crudo per non rischiare di compromettere le proprietà organolettiche.

LEGGI TUTTO
  1. Crepe Fajita
  2. Wienerschnitzel

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963