BUONISSIMO
Seguici

Lattuga romana rossa

Buona, sana e ricca di benefici: la lattuga romana rossa è una verdura molto antica ricca d'acqua e perfetta per preparare tanti piatti Lattuga romana rossa

La lattuga romana rossa appartiene alla famiglia delle Asteracee e viene coltivata in particolare per il consumo in insalata. Le sue origini sono incerte anche se secondo alcuni studi sarebbe arrivata da Medio-Oriente, ma consumata, subendo poi alcuni cambiamenti nell’epoca dei Greci e soprattutto dei Romani che crearono questa varietà dal sapore leggermente amarognolo con sfumature rosse sulle foglie.

Lattuga romana rossa, proprietà principali

La lattuga romana rossa presenta foglie di un verde acceso che sfumano verso il rosso, particolarmente lisce e croccanti. Ha un cespo voluminoso e ben conformato. La sua coltivazione va da febbraio a dicembre, perciò si può trovare tutto l’anno. Ricca d’acqua, ha grandi proprietà diuretiche, stimolando l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Inoltre contiene la vitamina A e la zeaxantina, un importante carotenoide che svolge un’azione protettiva nei confronti degli occhi.

Lattuga romana rossa, valori nutrizionali

Povera di calorie, la lattuga romana rossa è ricchissima di sali minerali, come potassio, fosforo, calcio, magnesio, ferro, zinco e rame. Contiene inoltre vitamine del gruppo B, E, A, K, C e J. Le foglie sono ricchissime di carotenoidi, vitamina B9 e acido folico. In 100 grammi di lattuga romana rossa troviamo 94 grammi di acqua, 1,8 grammi di proteine, 0,4 grammi di grassi, 2,2 grami di carboidrati e 1,5 grammi di fibra totale.

Lattuga romana rossa, benefici e controindicazioni

L’alta percentuale di potassio rende la lattuga un ottimo sostegno per l’apparato cardiovascolare e il cuore. Regolarizza la pressione sanguigna e la frequenza del battito cardiaco. Il rame e il ferro garantiscono la produzione dei globuli rossi, inoltre il betacarotene, un potentissimo antiossidante, tiene sotto controllo i livelli di colesterolo. La lattuga romana rossa non ha particolari controindicazioni, anche se è importante sottolineare che questa verdura accumula le sostanze che si trovano nel terreno in cui viene coltivata, soprattutto i nitrati che possono risultare dannosi per anziani, bambini e donne in gravidanza. Per questo gli esperti consigliano di consumare una lattuga rossa romana che sia stata poco concimata e raccolta alla fine della giornata, in un momento in cui l’esposizione solare aiuta a ridurre la concentrazione di nitrati.

LEGGI TUTTO
  1. Insalata di trota affumicata

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963