BUONISSIMO
Seguici

Vita da ape e agri-birra tra i vincitori degli Oscar green

Vita da ape e agri-birra tra i vincitori degli Oscar green

Di: ANSA
Vita da ape e agri-birra tra i vincitori degli Oscar green

L’agri-birra terremotata ricavata dallo scarto del pane, la casa di paglia bio di Senatore Cappelli, l’Arca di Noè del rifugiato, il primo beewellness per provare a “vivere da ape”, la biocosmetica antispreco e l’agri-bibita di clementine calabresi sono i sei vincitori del premio per l’innovazione Oscar Green di Coldiretti e Campagna Amica scelti dopo una selezione territoriale tra migliaia di giovani imprenditori in occasione del XVII Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione di Cernobbio. Assieme al presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo a consegnare i premi sono stati – tra gli altri – il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio e il presidente della Liguria Giovanni Toti.Una testimonianza “dell’eccezionale spirito imprenditoriale dei giovani agricoltori che con coraggio e passione sfidano la crisi e riescono a fare business. Puntare sul recupero degli scarti aziendali oggi – sottolinea la Coldiretti – è importantissimo per combattere gli sprechi”.- Nella categoria Fare rete, il premio è stato assegnato a Matteo Bacci della Toscana che, in collaborazione con il tenore Andrea Bocelli, da scarti di vinacce e con acqua aromatica, hanno creato la prima linea di cosmetica anti spreco a chilometro zero. – Nella categoria Creatività il premio è andato a Glauco Gallo della Calabria che ha creato la prima agri-bibita che contiene il 20% di succo di clementina, senza conservanti, coloranti e zuccheri aggiunti e con poche calorie. – Vittoria nella categoria Sostenibilità a Luisa Cabiddu della Sardegna che costruisce case con paglia bio di grano Senatore Cappelli, argilla e legno proveniente da filiera controllata, riduce al minimo i rifiuti, risparmiando energia e materiali. – Nella categoria Campagna Amica a vincere due imprenditori del Lazio, Claudio Lorenzini ed Emanuela, per la prima agri-birra terremotata prodotta a 1.600 metri sulle montagne tra Amatrice e Leonessa utilizzando pane invenduto e che cambia sapore, colore e consistenza a seconda del tipo di pane usato. – Nella categoria Impresa3.terra premio a Matteo Andreatti del Trentino Alto Adige che fa trascorrere momenti di “vita da ape” tra le cellette dell’arnia, sdraiati su un letto di fieno alpino, respirando i profumi del miele, della cera e della propoli. – Nella categoria Noi per il sociale premiata l’idea di Jeffery Eromosele Osoiwanlan delle Marche, un rifugiato politico sfuggito al terrorismo e alla povertà nel suo paese, la Nigeria, per creare una vera e propria arca di Noè con animali salvati dall’estinzione, centinaia di razze di galline che fanno uova colorate ma anche anatre, asini, struzzi, cani e gatti.   

Le ricette del giorno