BUONISSIMO
Seguici

Natale, in 30 giorni si brinda con 3 milioni di spumanti al giorno

Natale, in 30 giorni si brinda con 3 milioni di spumanti al giorno

Di: ANSA
Natale, in 30 giorni si brinda con 3 milioni di spumanti al giorno

ROMA – In 30 giorni di feste di fine anno, voleranno in media poco più di 3 milioni di tappi di spumante al giorno con punte di 10-12 e 28-30 bottiglie stappate nei giorni delle ricorrenze rispettivamente di Natale e Capodanno. Per un totale, secondo stime dell’osservatorio Ovse-Ceves, di 90-92 milioni di bollicine made in Italy, cioè poco meno del 50% del consumo totale dell’anno intero, cui vanno aggiunte circa 3,5 milioni di vini sparkling stranieri, di cui 3,1 milioni di solo Champagne.”Si tratta, precisa Giampietro Comolli presidente di Ovse e Ceves, di un valore della produzione nazionale di 370 milioni di euro all’origine in cantina che al consumo sviluppa un giro d’affari record di 860 milioni di euro realizzando un grande business per la filiera distributiva, commerciale. Lo spread – osserva Comolli – non incide sulle spese durante questo fine-inizio anno in tutti i settori e comparti, dalla ristorazione alla vacanza, ma soprattutto per le bollicine. Le bollicine anzi sono sinonimo di speranza, di gioia, di fiducia. Non è vero che c’è un calo dei consumi, però il consumatore è molto più attento ai prezzi, e l’enoturismo fa conoscere il prezzo in cantina di una bottiglia di vino. Quindi un eccesso di ricarico può allontanare i consumi, anche se per gli italiani oramai le bollicine non sono solo un consumo occasionale”. Come tendenze di consumo, secondo l’osservatorio economico, le etichette italiane fanno la parte del leone e, nelle scelte a scaffale, il Cartizze Brut fa faville e soppianta il Cartizze Dry. Altra novità del brindisi sono Nebbiolo delle Langhe Rosé metodo tradizionale e i Lambrusco Rosè e Rossi, tutti ottenuti con il metodo tradizionale. I regali continuano a essere un volano importante, quest’anno ancor più stando alle vendite nelle enoteche, soprattutto per un target medio-alto e di persone mature, mentre fra i giovani (16-40 anni) è in forte incremento il consumo in bar diurni e serali, in cene domestiche e al ristorante, soprattutto per le cene di gruppo.(ANSA).

Le ricette del giorno